La parity clause non è più un problema per ID@Xbox

ID@Xbox Gamepare

L’azienda inizialmente aveva indicato che non avrebbe pubblicato i giochi che fossero stati rilasciati prima per altre piattaforme, ma da allora ha ammorbidito la posizione affermando di aver capito che le restrizioni potrebbero creare problemi agli sviluppatori indie. Agostino Simonetta di Microsoft ha ribadito:

“A meno che non possa mai arrivare su Xbox, a causa di accordi di esclusiva siglati dagli sviluppatori con altri produttori, qualsiasi gioco può arrivare su ID@Xbox.”

Fonte: eurogamer.net

All’inizio era pong, poi c’è stato l’avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin’s Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Lasciare una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*