Microsoft Flight Simulator – Recensione

Microsoft Flight Simulator

Ci siamo, è tempo di volare!

Dopo svariate settimane di Closed Alpha, i ragazzi di Asobo Studio e Xbox Games Studios, hanno finalmente rilasciato Microsoft Flight Simulator.
Sebbene sia uscito per PC lo scorso 18 agosto (a breve uscirà anche per Xbox One e soprattutto Xbox Series X), ci siamo presi il nostro mesetto di tempo per provarlo, sviscerarlo e recensirlo.

Per chi non avesse voglia di leggere la recensione abbiamo creato la video recensione che legge totalmente questo articolo. Il video lo trovate in fondo all’articolo.

Chiariamoci, Microsoft Flight Simulator è un vero mostro di potenza. Digerisce enormi dati, stressando i vostri computer fino all’inverosimile, senza mai perdere eccessivamente qualità di immagine o di gioco. Non dimenticate che all’installazione, sono richiesti almeno 150 – 200 gb di spazio!

Ma d’altronde, immaginate di avere a disposizione il mondo intero in scala 1:1. Immaginate un luogo, poterlo raggiungere, e vederlo renderizzato come realmente è (compresa casa vostra! Lo sappiamo che lo farete…).

Microsoft Flight Simulator è stato distribuito in tre versioni, cui l’unica differenza è basata sulla quantità dei contenuti aggiuntivi.

Si parte dalla versione Standard, disponibile anche nel game pass Xbox, contenente 30 piste d’atterraggio e una ventina di aerei.
A livello intermedio abbiamo l’edizione Deluxe (25 mezzi e 35 aeroporti) e la Premium Edition, che annovera un totale di 30 aerei e 40 aeroporti (la versione più completa attualmente).

Soffermiamoci un secondo sulle piste di atterraggio, modelli ultra-dettagliati e completamente ricostruiti. Dei quasi 40mila aeroporti presenti nel gioco (generati tramite creazione al limite del fotorealismo basata sulle mappe di Microsoft Bing) solo questi sono a un livello superiore.

Parliamo di gameplay (si può fare quando si recensisce un simulatore di volo? Certo che si può!)

Innanzitutto, il mondo di gioco è quello reale, proprio il nostro pianeta in scala 1:1 e con il meteo dinamico.

Le immagini della Terra ci giungono dai satelliti di Bing, streamate in real time e venendo poi renderizzate e trasformate in successivamente in 3D.
Consigliamo un buon mezzo di gioco e una buona connessione. Se volete viaggiare in 4K a 60 fps, vi servirà il massimo della prestazione disponibile.
In ogni caso, il risultato finale andrà dallo stupefacente allo spettacolare.
Le città viste dall’alto sono incredibili per ricchezza di dettagli (ormai è un must sorvolare la Tour Eiffel o la City londinese), anche se segnaliamo qualche piccolo effetto pop-up e qualche dettaglio un po’ pigro in alcune zone del globo.

Un’altra gran figata è la possibilità di organizzare il proprio volo rapportandosi con il traffico aereo mondiale, aggiornato in tempo reale. Non sarà casuale, infatti, incrociare mezzi controllati dalla CPU attualmente in volo (la connessione internet, in questo caso, è obbligatoria, potendo scegliere se avere il vero traffico aereo, quello degli altri giocatori online o mixare le due cose).
Naturalmente, sia il traffico aereo che il meteo real time sono disattivabili a piacere, così da personalizzare la vostra esperienza di gioco.

Se però siete dei fanatici come il mio Vecchio (no, sul serio, si è fatto la strumentazione completa in mansarda! Vi prego fermatelo, perché mi costa un sacco di quattrini in regali a Natale…), modificherete in maniera maniacale il clima circostante. Modificabile naturalmente anche durante il volo, potrete settare ogni dettaglio come umidità, pioggia/neve, velocità del vento, ora del giorno, ecc.).

 

A livello di multiplayer, non c’è molto da segnalare. Il gioco non è competitivo, quindi potete volare con gli amici o al limite dilettarvi nelle sfide con classifica mondiale. Si tratta di simpatiche prove dove viene richiesto ad esempio di atterrare in determinate condizioni atmosferiche, piuttosto che semplici prove a tempo.
È presente anche uno shop, dove è possibile acquistare contenuti aggiuntivi quali piste, aerei e mappe aggiornate. Sicuramente questo marketplace sarà costantemente aggiornato, quindi dateci un occhio, anche perché i prezzi sono abbastanza cari al momento.

In conclusione, il nuovo Microsoft Flight Simulator è indiscutibilmente un capolavoro, fatto per durare altri 10-15 anni come fatto dal suo predecessore.
Non neghiamo qualche difetto, e il limite prestazionale che richiede dall’installazione è già di per sé selettivo.
Inoltre, l’aver annunciato il porting per console casalinghe ci incuriosisce, lasciandoci a metà tra il perplesso e lo speranzoso. Non crediamo possa essere un titolo adatto al grande pubblico, ma ragionandoci sopra, perché non pubblicizzare la potenza next-gen con un prodotto così ricco?

 

Microsoft Flight Simulator
9 / 10 Recensione
Gameplay9
Grafica9
Longevità9
Pro
  • È il Microsoft Flight Simulator totale e definitivo
  • Grafica e realismo a livelli esagerati
  • Mappe e traffico sempre aggiornati
  • Meteo, modello di volo, illuminazioni eccezionali
  • Cura nei dettagli minuziosa
  • Contro
  • Qualche pop-up di troppo e qualche monumento storico poco curato
  • Microsoft Shop caro
  • Consigliata una buona connessione internet (13 ore circa per scaricarlo, con connessione “normale”. Occhio che Steam non fa sconti da quando parte il download)
  • Incompatibilità con alcuni dei sistemi periferici (Saitek Logitech – pannelli di controllo luci, carrello, flap, trimmer), ma riconosce automaticamente, mostrandolo in grafica, ogni più famoso joystick.
  • Comandi rivoluzionati, si tratta di rimparare tutto! complesso anche riassegnare gli switches dei joysticks.
  • Totalmente assenti le istruzioni da Microsoft (forum ed infiniti tutorial su YouTube aiutano) Malgradisce USB connessi a priori, salvo poi accettarli a gioco configurato.
  • Informazioni su Tommaso Ferraris (Tommy K) 165 Articoli
    Il primo amore non si scorda mai, e per Tommy si tratta della prima PlayStation. Cacciatore di trofei, da vent'anni fedele all'unica sua fonte di intrattenimento videoludico. La sua collezione contiene tutte le console Sony (anche in edizione limitata) e diverse centinaia di titoli marcati PS.

    Commenta per primo

    Lascia un commento

    L'indirizzo email non sarà pubblicato.


    *