NBA e Take-Two annunciano il lancio di NBA 2K eLeague

NBA 2K eLeague

La NBA e Take-Two annunciano il lancio di NBA 2K eLeague, una nuova lega che unirà i migliori videogiocatori di basket del mondo.

Pronta a debuttare nel 2018, la lega sarà formata da franchigie della NBA. Le squadre, composte da cinque giocatori professionisti di eSports che giocheranno con i loro avatar, saranno annunciate nei prossimi mesi. La NBA 2K eLeague avrà lo stesso format di una competizione sportiva ufficiale: sfide testa a testa durante la stagione regolare, qualificazione per i playoff e finale per decretare il campione.
“Crediamo di avere un’opportunità unica di sviluppare qualcosa di speciale, per i nostri fan e per la giovane comunità eSports costantemente in crescita” dichiara il Commissioner NBA Adam Silver. “Non vediamo l’ora di unire i nostri team NBA con gli esperti di videogiochi di Take-Two per creare una nuovissima esperienza.”
“Siamo orgogliosi di espandere la nostra collaborazione con la NBA creando insieme la NBA 2K eLeague” dice Strauss Zelnick, Presidente e CEO di Take-Two. “Tramite la serie NBA 2K , famosa in tutto il mondo per la sua capacità di ricreare fedelmente il mondo della NBA e la passione dei suoi fan, abbiamo dimostrato di avere instaurato un ottimo rapporto di collaborazione con la Lega.”   La collaborazione tra NBA e Take-Two nasce nel 1999, con la serie NBA 2K capace di vendere oltre 68 milioni di copie nel mondo. NBA 2K17 è stato valutato come il miglior titolo della serie, vendendo ad oggi quasi 7 milioni di copie, diventando così il titolo sportivo più venduto di 2K.

Lo scorso Dicembre 2K ha dato il via alla sua seconda competizione ufficiale eSports, NBA 2K17 All-Star Tournament, che ha premiato le migliori squadre partecipanti con un viaggio al NBA All-Star 2017. La competizione finirà il 17 Febbraio 2017 a New Orleans, con l’assegnazione del premio di 250.000 dollari alla squadra vincitrice.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2520 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*