Mostra a Nintendo i livelli più belli e tosti di Super Mario Maker!

Super Mario Maker è disponibile per Wii U dall’11 settembre 2015 e da allora i livelli creati dalla community sono stati giocati oltre 75 milioni di volte!

Effettivamente dal lancio del gioco si sono visti livelli davvero interessanti, ed alcuni hanno messa a durissima prova le abilità dei giocatori, anche di quelli più esperti…

Se hai creato un livello tosto o se ne hai giocato uno creato da qualcun altro, Nintendo vorrebbe avere il tuo supporto per fare in modo che tutti i giocatori di Super Mario Maker abbiano la possibilità di vederlo (e sopratutto giocarlo…).

I video più interessanti verranno infatti retwittati dall’account Twitter ufficiale di Nintendo Italia!

Per partecipare a questa iniziativa segui questi semplici passi:

  • Gira un video in cui giochi un livello impegnativo (ma appagante) che hai creato o trovato online;
  • Caricalo su YouTube, includendo nella descrizione il codice identificativo del livello;
  • Pubblica un tweet che includa il link al video su YouTube taggando l’account @NintendoItalia.

Esistono in commercio diversi strumenti per registrare i filmati di gioco direttamente dalla TV chiamati “game capture” (dai un’occhiata su internet se non sai di cosa stiamo parlando), ma se non ne possiedi una non ti preoccupare, potrai anche girare un filmato con una videocamera o uno smartphone inquadrando lo schermo della televisione. Assicurati soltanto che la qualità del video sia buona e che si riesca a capire nitidamente quello che accade nel livello.

I tweet con i video che piaceranno di più verranno condivisi dall’account Twitter ufficiale di Nintendo Italia, ma ricorda di taggare @NintendoItalia, altrimenti il video non potrà essere visto!

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2445 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*