Gambit System presentato in un video del nuovo FINAL FANTASY XII THE ZODIAC AGE

FINAL FANTASY XII THE ZODIAC AGE

Square Enix Ltd. ha pubblicato un nuovo trailer per l’attesissimo FINAL FANTASY XII THE ZODIAC AGE. Il trailer presenta il Gambit System, il rivoluzionario sistema di combattimento con dei “Gambit” personalizzabili guidati dall’IA, che permettono ai giocatori di adattarsi ad ogni situazione durante le battaglie. Nel gioco sarà anche possibile sviluppare liberamente i personaggi e le loro abilità grazie al nuovissimo Zodiac Job System, un sistema di potenziamento dei personaggi migliorato che valorizza ancora di più le preferenze dei giocatori, con 12 mestieri di FINAL FANTASY tra cui scegliere e 2 mestieri diversi per ogni personaggio.

Oltre al trailer, è stato svelato anche un nuovo artwork creato dal celebre artista Isamu Kamikokuryo.   Se il trailer presenta in dettaglio il sistema di combattimento del gioco, il nuovo artwork offre invece un assaggio del ricco ed affascinante mondo di Ivalice che i giocatori potranno esplorare in FINAL FANTASY XII THE ZODIAC AGE.

In FINAL FANTASY XII THE ZODIAC AGE viaggerai per il vasto mondo di Ivalice, un luogo dove regna la magia e le aeronavi solcano i cieli. Il piccolo regno di Dalmasca si trova catapultato nel bel mezzo di una guerra che lo lascia in uno stato di rovina ed incertezza. La principessa Ashe, sola e unica erede al trono, guida la Resistenza con la speranza di porre fine all’occupazione della sua terra insieme a Vaan, un giovane che ha perso la sua famiglia in guerra. La storia ha inizio quando questi due improbabili alleati si incontrano e insieme combattono per liberare la loro madrepatria.

FINAL FANTASY XII THE ZODIAC AGE sarà disponibile per PlayStation 4 dall’11 Luglio 2017. Per maggiori informazioni, visita: www.finalfantasyxii.com

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2506 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*