DOOM Alfa multigiocatore a numero chiuso Video di presentazione

In occasione dell’alfa multigiocatore di DOOM Bethesda rende disponibile un nuovo video con un  un messaggio dal produttore esecutivo Marty Stratton che include un assaggio dell’Alfa in azione.
“Quest’anno è stato un piacere condividere con voi la nostra visione di DOOM”, afferma Stratton. “Non vediamo l’ora di svelare sempre più dettagli sulla campagna per giocatore singolo, sulla modalità multigiocatore competitiva e sul tool di creazione SnapMap fino alla primavera del 2016.”
E, soprattutto, Stratton e il team ringraziano anticipatamente tutti coloro che aiuteranno id Software durante questa serie di test a numero chiuso. “L’Alfa serve a noi per fornire a voi la miglior esperienza multigiocatore possibile all’uscita del gioco”, dice Stratton. “Vogliamo quindi ringraziare i partecipanti ai nostri test. Senza di voi non avremmo potuto fare tutto questo!”

La prima Alfa a numero chiuso di DOOM ha inizio venerdì 23 ottobre alle 6:01 e prosegue fino a lunedì 26 ottobre alle 4:59 (ora locale). I partecipanti giocheranno in modalità deathmatch a squadre 6 contro 6 nella mappa Heatwave. Con un arsenale limitato a 6 armi e 2 oggetti speciali, i giocatori possono scegliere una dotazione predefinita o personalizzare il proprio equipaggiamento prima di lanciarsi nella mischia in questa mappa a tema industriale. Tenete d’occhio i numerosi modificatori che compaiono nell’arena, inclusi:

– La Runa demoniaca, che può ribaltare le sorti della partita trasformando un giocatore in un feroce Revenant dotato di lanciarazzi doppio e jetpack.
– Il Fucile Gauss, un’arma a elevata energia in grado di distruggere un nemico con un solo colpo.
– Potenziamenti come Danni quadrupli e Invisibilità… non c’è bisogno di spiegare a cosa servono, vero?

Tenete presente che questi ambiti oggetti hanno delle limitazioni. Il Revenant non solo ha un timer, ma un avversario che uccide il demone può rubare la runa (occhio alla salute del demone nemico nella parte superiore dell’interfaccia). Il Fucile Gauss dispone di poche munizioni e i potenziamenti hanno una durata limitata.

Per domande e risposte dettagliate relative all’Alfa a numero chiuso, incluse le armi disponibili in questo particolare test, visitate questa pagina: www.doom.com/alpha/faq.

Chi è nell’Alfa a numero chiuso può inviare commenti da qui: www.doom.com/alpha/feedback.

Nelle settimane seguenti forniremo altre informazioni su DOOM.

Informazioni importanti:

Non si tratta di una Beta e nemmeno di una demo, ma di una serie di test a numero chiuso con funzionalità limitate. Nel caso dell’Alfa di domani, parliamo di una mappa, una modalità e una selezione parziale di armi ed equipaggiamento. L’obiettivo è collaudare una serie di funzionalità legate al back-end in un ambiente di gioco plausibile e realistico. Il team di id Software terrà sicuramente conto dei feedback sulla dinamica di gioco, ma è solo uno degli obiettivi. Questa Alfa preliminare ambisce soprattutto ad analizzare la connettività di più utenze ai server per ottimizzare sistemi e infrastrutture in vista del gioco completo. In altre parole, tutti quegli aspetti tecnici essenziali per la realizzazione della “vision” di id relativa a DOOM.

Per quanto riguarda la Beta, arriverà nel 2016 e la prenotazione di Wolfenstein: The New Order garantirà ai giocatori la possibilità di partecipare. Chi non lo ha ancora fatto, deve registrare il suo codice qui: www.doom.com/alpha. In questo modo, ci si potrà assicurare un posto nella Beta e la possibilità di partecipare all’Alfa a numero chiuso.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2141 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*