Animal Crossing: New Horizons, in questo momento, non è stato posticipato

Animal Crossing New Horizons

Sappiamo che in questo momento difficile, voler prendere un aereo e trasferirsi su un isola deserta sarebbe la cosa più bella da poter fare. Andare a pesca, girovagare sull’isola, creare una nuova vita. Vorresti iniziare in questo modo? Con Animal Crossing: New Horizons, disponibile esclusivamente per Nintendo Switch a partire dal 20 marzo tutto questo è possibile.

Ma la domanda che molti si staranno facendo in questo momento è: come posso ottenere la mia copia di Animal Crossing se i punti vendita sono chiusi a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19?

Se non hai ancora preordinato il gioco, è possibile ordinarlo in digitale qui:

Se hai già effettuato un preordino da GameStop (con consegna a domicilio):

  • Sul sito di GameStop sono disponibili tutte le indicazioni.

Se hai già effettuato un preordino da GameStop (con ritiro presso il punto vendita):

  • i punti vendita GameStop sono momentaneamente chiusi a causa dell’emergenza sanitaria. Cosa fare:
    • E’ possibile spostare la caparra già versata su qualche altro gioco così da non perderla e effettuare nuovamente l’acquisto di Animal Crossing: New Horizons in copia digitale. Tutte le informazioni a riguardo sono disponibili sul sito GameStop.
    • Si può tranquillamente attendere la riapertura dei punti vendita GameStop. La caparra resterà valida un anno.

E’ possibile trovare il gioco anche all’interno degli ipermercati Auchan e Carrefour.

Attenzione: Per chi abita sulle isole e non ha ancora effettuato l’ordine, la situazione è leggermente diversa in quanto, a meno che la merce non sia già disponibile sul territorio dell’isola stessa, le consegne non sono garantite neanche per gli acquisti online. Non ci sono invece problemi per acquisti della versione digitale.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2567 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*