Uncharted: The Nathan Drake Collection il trailer

Da blog di Playstation ecco la storia di Nathan Drake. Ecco l’estratto:

Uncharted: The Nathan Drake Collection rappresenta il culmine di un arduo lavoro durato anni e amorevolmente riprogettato dai ragazzi di Bluepoint Games. È incredibile ammirare Drake che corre, salta e spara su PS4 con grafica e meccaniche rifinite.

Catturare a schermo il celebre spettacolo di Uncharted non è mai stato così divertente, alla luce delle nuove funzioni della modalità foto inserita nella raccolta. I ritocchi all’illuminazione, al rendering, al texture mapping e all’audio dinamico regalano ai tre giochi un comparto visivo e sonoro più straordinario che mai.

I nuovi trofei, il livello di difficoltà Brutale e le modalità inedite come Esploratore o Speedrun incoraggeranno gli avventurieri di vecchia data a rigiocare questi tre classici, ma inviteranno anche i nuovi arrivati a scoprire la grandiosità di Uncharted.

  • La modalità Esploratore si rivolge ai principianti e riduce notevolmente il livello di difficoltà dei combattimenti.
  • La modalità Speedrun introduce un cronometro che permette ai giocatori di confrontare i propri tempi con gli amici nelle varie sezioni dell’avventura.
  • Il livello di difficoltà Brutale rappresenta la sfida suprema, propone un sistema di gioco quanto mai punitivo e può essere sbloccato solo dopo aver completato il livello Distruttivo dello stesso episodio

Se l’idea vi aggrada, potrete persino giocare le tre campagne in singolo controllando Drake ciambella o utilizzando una qualsiasi delle oltre 65 skin disponibili. Come evidente, la raccolta definitiva di Uncharted è il risultato di innumerevoli migliorie, parecchio lavoro e tanto, tanto amore.

Uncharted: The Nathan Drake Collection sarà rilasciato in Europa il 7 ottobre 2015, l’acquisto di questa collection vi darà accesso alla beta multiplayer di Uncharted 4: A Thief’s End.

Fonte: blog.it.playstation.com

 

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2412 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*