Recensione Windows PC Indie

Sword Legacy Omen – Recensione

Sword Legacy: Omen è uno strategico a turni, opera prima di
Firecast Studio. Sorprendentemente, questo team di sviluppo brasiliano propone
una storia basata su una libera rivisitazione dei miti legati alla Britannia
del leggendario periodo di Artù. […] Continua

Earth Atlantis
Recensione Nintendo Switch Indie

Earth Atlantis – Recensione

Recensione – Earth Atlantis è un gioco molto particolare uscito su Nintendo Switch, dallo stile retrò e dalle boss fight veramente memorabili. Più di 38 mostri marini da sconfiggere, studiando a fondo i vari pattern e capire immediatamente quale sia la tecnica più giusta da adottare. […] Continua

L.A.Noire Remastered
Recensione PS4

L.A. Noire – Recensione

In L.A. Noire ci troveremo in un gameplay open-world ricco di casi da investigare: la trama principale ha venturno casi, più cinque casi aggiuntivi precedentemente usciti come DLC nella prima edizione ed ora inseriti nel contesto remastered. […] Continua

fight-of-gods_logo
Recensione Windows PC Indie

Fight of Gods – Recensione

Fight of Gods è un titolo che appena uscito ha generato parecchio scalpore. Vuoi perché un picchiaduro in cui Gesù è un personaggio giocabile del roster non è cosa da tutti i giorni vuoi perché, proprio per questo motivo, il governo della Malaysia ha deciso di bandirlo dal paese. […] Continua

News

Code Name: S.T.E.A.M. – Recensione

Recensione Codename S.T.E.A.M. – Prendete XCOM, aggiungete un pizzico di Valkyria Chronicles, dei personaggi stile Gears of War e, dalle mani del team di Intelligent Systems, creatori di Fire Emblem, Advance Wars, Paper Mario e Pullbox, nasce un nuovo strategico a turni chiamato Codename S.T.E.A.M.

Questo titolo per Nintendo 3DS ci ha attratto fin dall’inizio: ambientato in una Londra alternativa di qualche secolo fa, in cui degli alieni lovecraftiani (alieni) sconvolgono la vita normale della città e noi, alla guida del capitano Abraham Lincoln, dovremo sconfiggere questi temuti nemici.

Codename S.T.E.A.M. è un gioco di strategia a turni in cui tutto funziona col vapore. A ciascuno dei nostri quattro agenti ad ogni turno è assegnato un certo numero di serbatoi di vapore, e starà a noi elaborare una strategia e decidere come spenderli. Avremo uno spazio a griglia dove potremo muoverci utilizzando una unità di vapore per quadrato, mentre per attaccare dovremo utilizzare da una a quattro unità, a seconda dell’arma. Questo significa che è anche possibile spostarsi vicino a un nemico, sparargli in faccia e poi subito battere in ritirata per evitare ritorsioni – a patto di avere abbastanza vapore per fare tutto.

Da un certo punto della storia in poi, avremo anche la possibilità di non spendere il vapore in un solo turno, in quanto potrà essere messo da parte per i turni successivi. Non solo: è possibile terminare il turno di un agente con sufficiente vapore lasciandolo in modalità “Overwatch”, cosicchè il nostro agente starà all’erta, sparando automaticamente su qualsiasi nemico che entri nel suo campo visivo. Tutte queste scelte rendono il vapore una risorsa interessante da gestire, e tali decisioni possono facilmente determinare il successo o il fallimento della missione. Il sistema può sembrare poco pratico, ma vengono presi provvedimenti per rendere il gioco user-friendly. In particolare, quando si utilizza il vapore per il movimento, è possibile cambiare idea e tornare indietro, venendo “rimborsati” del vapore utilizzato, per poi cambiare strategia.

Durante la nostra prova abbiamo notato una eccessiva lunghezza nei turni dei nemici, sopratutto con l’avanzare di livello quando la quantità di vapore aumenta notevolmente. Nintendo però ha ascoltato i suoi giocatori, rilasciando una patch che velocizza i turni dei nemici ottimizzando così il gameplay ed il tempo di gioco.

Il combattimento, come in XCOM o Valkyria Chronicles, è condotto sullo stile di uno sparatutto in terza persona. Ciò significa che la copertura e la linea di mira sono molto importanti, sia per voi che i vostri nemici. Infatti, anche il nemico può entrare in modalità overwatch e spararvi non appena entrerete nella sua linea visiva. Questo rende il gioco più difficile, richiedendoci di determinare rapidamente la strategia da adottare per non cadere nella morsa del nemico.

Un altro importante vantaggio per il gioco è la quantità di personalizzazioni disponibili. Ogni missione ci permette di scegliere la nostra squadra tra un cast di 12 personaggi con abilità diverse per ogni agente, grazie alle loro competenze con diverse armi. È possibile personalizzare la squadra modificando armi e caldaie (usate per creare e trasportare il vapore), mentre alcuni oggetti possono essere sbloccati gradualmente trovandoli in posti nascosti durante le missioni. Ho passato un sacco di tempo pensando a combinazioni efficaci di personaggi e attrezzature, scoprendo alcune sinergie non molto evidenti che mi hanno aiutato a svolgere rapidamente alcune missioni difficili da terminare. L’emozione ulteriore di sbloccare nuovi personaggi, armi, o caldaie, ha permesso di approfondire ulteriormente il gioco gestendo meglio le situazioni di difficoltà con nuove combinazioni.

Codename S.T.E.A.M. è un gioco di strategia ben progettato dal team di Intelligent Systems, molto intuitivo e frenetico sia dal punto di vista del gameplay che della storia. La visuale del personaggio in terza persona dà la possibilità di visionare tutto l’ambiente dimenticando l’utilità potenziale di una visione aerea, anche se potrebbe essere stata d’aiuto. La storia è leggermente monotona però il gioco dà il meglio nella strategia a turni: dedicheremo buona parte del nostro tempo a capire come uccidere quei maledetti alieni. Vista la stupefacente rapidità con cui questo titolo ci ha coinvolti, stiamo già sperando nell’uscita di un futuro sequel. […] Continua

PrisonArchitect-Gamepare
News

Prison Architect Prison Architect Anteprima

Recensione Prison Architect – In questo titolo il giocatore assume il ruolo di proprietario della prigione, oltre che di architetto e governatore. L’obbiettivo è quello di creare una prigione sempre più grande e sicura, avendo il controllo completo su tutto e non permettendo ai carcerati di sconvolgere i nostri piani. […] Continua

OlliOlli2-Gamepare
News

OlliOlli 2: Welcome to Olliwood – Recensione

Recensione OlliOlli 2: Welcome to Olliwood – Uno di quei giochi di cui in 1 minuto apprendi tutte le meccaniche, ma che per imparare ad apprezzare appieno, necessita di un po’ di tempo e pratica, come in effetti richiede questo sport nella realtà. Appena iniziato, il gioco ci mostrerà i comandi di base, poi saremo noi guardando il “tricktionary” a imparare i vari trick, grind e posizioni da tenere sullo skate con cui faremo le nostre combo, e che come in ogni gioco, più complicati sono e più lunga sarà la combo, più punti ci faranno guadagnare. […] Continua