Outcast – Second Contact, mostrati alcuni esempi della profondità di Adelpha

Outcast - Second Contact

Bigben e Appeal, sviluppatore di titoli gaming, rilasciano alcuni esempi di gameplay che illustrano la profondità di Adelpha, uno dei primi mondi open world 3D della storia dei videogiochi, oggi aggiornato in occasione del remake Outcast – Second Contact

Guarda il video “Exploring Adelpha”:

In Outcast – Second Contact, l’azione parte da Adelpha, un vasto open world da esplorare culla di una civiltà antica, i Talans. Questo video mostra una parte del gameplay di Outcast – Second Contact e la profondità del pianeta, dove l’esplorazione è il cuore dell’avventura. Portali sacri chiamati Daokas, permetteranno di viaggiare liberamente per tutto Adelpha durante la ricerca dei vostri compagni di squadra e della sonda terrestre dispersa.

Per completare con successo la missione principale e le centinaia di missioni secondarie, il giocatore avrà bisogno di ottenere la fiducia degli abitanti di Adelpha. Parlare con la gente, negoziare con ricchi mercanti, aiutare gli agricoltori oppressi, catturare pericolosi animali predatori e persino partecipare a rituali mistici con gli Shamaz, i sacerdoti di Adelpha. Ogni Talan ha una propria storia e una propria personalità.

In Outcast – Second Contact, il giocatore esplorerà una grande varietà di regioni e paesaggi, dalle aride pianure di Motazaar alle terre innevate di Ranzaar.

 

Informazioni su Stefano Mario 604 Articoli
Videogiocatore fin dalla più tenera età ha cominciato con le classiche 500 lire nei cabinati delle sale giochi per arrivare a possedere ogni tipo di macchina da gioco in circolazione, provenienti da tutto il mondo. Non disdegna provare nessun tipo di gioco, perfino il simulatore di sassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*