Fist of Jesus Fist of Jesus Recensione

Un gioco che sicuramente può far discutere per i personaggi coinvolti, ma proprio per questo è unico e particolare. Parliamo di Fist Of Jesus, l’ultimo prodotto sviluppato della Kiss e Mutant Games, dove Gesù e gli apostoli saranno alle prese con orde di non morti a seguito di un piccolo incidente di percorso causato dalla resurrezione di Lazzaro.

Caratterizzato da una componente GDR, il gioco è ambientato nella Palestina all’epoca del Messia, il tutto ridisegnato in pieno stile cartoon. Nonostante ciò, Fist Of Jesus ha una veste splatter piuttosto marcata, con smembramenti, sangue e zombi affamati.

Fist of Jesus_Screen1

Con a disposizione diverse combo e attacchi speciali, armato solo di un pesce-motosega e aiutato dai suoi fidi apostoli, dovremo aiutare il Cristo a combattere i non morti e riportare la pace, il tutto in una veste ironica piuttosto riuscita.

Suddiviso in 60 livelli, il gioco si presenta ben strutturato con mini-boss e boss finali. Avanzando negli scenari potremo sbloccare ed equipaggiare con abilità speciali i nostri “salvatori”, oltre ad avere la possibilità di utilizzare potenziamenti speciali raccogliendo le reliquie disseminate lungo il percorso.

Fist of Jesus_Screen2

Fist Of Jesus presenta dei difetti se utilizzato con il controller, in quanto non totalmente supportato. Oltre a questo il gioco è disponibile solo in modalità giocatore singolo, e la mancanza di un multiplayer è un peccato.

Ciò nonostante, Fist Of Jesus è sicuramente un gioco particolare, divertente e da provare per gli amanti del genere.

Informazioni su Matteo P. 62 Articoli
Appassionato di videogames di qualsiasi genere, sempre alla ricerca di nuovi titoli da provare. Ancora con il Super Nintendo collegato alla TV, pronto per una partita a Super Mario o Zelda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*