Team Indie Team Indie Recensione

Team Indie racchiude diversi personaggi provenienti dai titoli indie più famosi come: Tim di Braid, CommanderVideo di Bit.Trip.Runner, Clunk di Awesomenauts e altri personaggi di Badlands, Dustforce, Knytt Underground e Super Crate Box.

Fondamentalmente in Team Indie il giocatore in ogni livello dovrà partire dal punto A e raggiungere il punto B, trovando la giusta combinazione di movimenti e interazioni fra i personaggi che compongono lo schema, ognuno dei quali avrà abilità differenti e utili allo scopo.

TeamIndie_1

Il gioco inizia con un anonimo sviluppatore indie che riceve un nuovo gatto (Marvin), il quale per un misterioso motivo viene risucchiato nel gioco appena creato dal padrone. Il nostro compito sarà aiutare Marvin a trovare una via di uscita e fuggire dal mondo virtuale.

Marvin è dunque il protagonista, e come tale verrà utilizzato per la maggior parte del tempo. Date le limitate mosse a disposizione del nostro gatto, vi saranno situazioni in cui dovremo utilizzare gli altri personaggi Indie con le loro particolari e uniche caratteristiche per passare alla schermata successiva.

Per dare un esempio, Jitters (dall’omonimo gioco Indie T he Great Jitters: Pudding Panic) può creare piattaforme temporanee a mezz’aria, grazie alle quali potremo raggiungere con  Marvin zone altrimenti inaccessibili.

TeamIndie

Dovremo quindi, ad ogni livello, risolvere l’enigma per portare Marvin all’uscita e poter quindi passare alla sequenza successiva. Durante questo percorso potremo inoltre raccogliere diamanti e medaglie, più per una sfida personale che per raggiungere l’obiettivo del gioco.

In molti livelli il tempismo e la coordinazione del giocatore risulteranno fondamentali.

A livello grafico e sonoro non vi sono particolari annotazioni da fare. Il gameplay è abbastanza lineare e a volte ripetitivo, con alcune situazioni in cui i personaggi coinvolti sembrano abbastanza slegati fra di loro.

In generale, Team Indie è un gioco divertente in cui la soluzione del livello può risultare a volte abbastanza difficoltosa.

Informazioni su Matteo P. 62 Articoli
Appassionato di videogames di qualsiasi genere, sempre alla ricerca di nuovi titoli da provare. Ancora con il Super Nintendo collegato alla TV, pronto per una partita a Super Mario o Zelda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*