Total War Battles: KINGDOM è disponibile per tablet Android in alcune nazioni

Total War Battles: KINGDOM è un appassionante gioco di strategia ambientato in un mondo persistente ed è scaricabile gratuitamente. Da oggi è disponibile per la prima volta per tablet Android in Canada, Svezia, Finlandia, Danimarca, Norvegia e nei Paesi Bassi.

In Total War Battles: KINGDOM puoi dare forma al tuo territorio per trasformare terre selvagge in un regno potente ed efficiente. Amministra l’economia del tuo regno, costruisci castelli e villaggi, fai crescere la popolazione ed espandi il tuo territorio. Addestra un valoroso esercito e sfida gli altri giocatori o i nemici comandati dall’IA in battaglie campali in tempo reale.

Tutti i giocatori che fremono dalla voglia di provare Total War Battles: KINGDOM prima della data d’uscita saranno felici di sapere che il gioco è in fase di open beta su PC ed è disponibile su Steam per il download gratuito. I giocatori potranno continuare la propria campagna nell’unico grande mondo persistenteutilizzando diversi dispositivi e potranno accedere al proprio regno da casa, da lavoro o da qualunque altro posto.

Il gioco è pensato per essere un perfetto estratto del gameplay di Total War in formato mobile e l’uscita della versione iPad in Canada e Svezia rappresenta l’inizio della campagna di lancio di Total War Battles: KINGDOM.

Il gioco è al momento disponibile su Android 4.2 o successivi e sono consigliati dispositivi con almeno 2GB di RAM. Il titolo è disponibile anche per iPad di 4a generazione, iPad Air, iPad Air 2, iPad mini 2 e iPad mini 3 ed è in arrivo nelle altre nazioni al più presto, mentre le versioni Mac e Windows Mobile arriveranno nel prossimo futuro.

Per scaricare il gioco vai su https://play.google.com, oppure vai su http://store.steampowered.com/app/300080/ per la versione PC.

Kingdom_battle_android_tablet_01_1446741441Kingdom_realm_android_tablet_03_1446741450Kingdom_battle_android_tablet_03_1446741444

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2489 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*