Alien: Isolation – The Collection esce dall’ombra e arriva oggi su PC, Mac e Linux, con le versioni PlayStation 4 e Xbox One in arrivo a breve

SEGA e Creative Assembly hanno pubblicato oggi Alien: Isolation – The Collection su PC, Mac, Linux, Playstation 4 e Xbox One, disponibile immediatamente in download digitaleAlien: Isolation – The Collection include il gioco principale e tutti i DLC pubblicati, comprese due missioni autonome ambientate a bordo della Nostromo, nelle quali i giocatori possono rivivere alcuni fra i momenti più terrificanti del film Alien, vestendo i panni della protagonista Ellen Ripley e dei membri del suo equipaggio. The Collection include anche cinque pacchetti di missioni che aggiungono nuove mappe, personaggi giocabili e sfide per le modalità Survivor e Salvage. È l’opportunità ideale per chi deve ancora gustarsi l’atmosfera agghiacciante di Alien: Isolation, che ha ottenuto oltre 50 candidature al titolo di gioco dell’anno e la recente inclusione (al diciannovesimo posto) nella classifica di PC Gamer dei migliori 100 giochi PC di tutti i tempi: potete assicurarvi uno fra i survival horror più chiacchierati del 2014!

Gioca nei panni di Amanda Ripley, figlia di Ellen Ripley, provando a svelare la verità nascosta dietro alla scomparsa di tua madre. Abbandonato nella base spaziale in rovina Sevastapol assieme ad altri sopravvissuti disperati, il giocatore deve restare nascosto, scovare risorse e usare l’astuzia per sopravvivere a una serie di minacce, delle quali fa parte l’onnipresente e mortale Alien.

Alien: Isolation – The Collection è disponibile da oggi per l’acquisto digitale su PC, Mac e Linux tramite Steam e arriverà a ottobre 2015 su Xbox Live per Xbox One e PSN per PlayStation 4.

Alien: Isolation – The Collection è disponibile da oggi per l’acquisto in formato digitale. Per ulteriori informazioni su Alien: Isolation, recatevi su www.alienisolation.com.

Informazioni su Andrea R. 2009 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*