MCV è partner dell’Italian Video Game Awards

Italian Video Game Awards

L’Italian Video Game Awards, il premio che celebra i migliori videogiochi promosso da AESVI e giunto alla sua sesta edizione, ha stretto un accordo di collaborazione con MCV, storica testata con sede in UK dedicata alla game industry internazionale.

MCV sarà presente alla cerimonia di premiazione per raccontarla ai lettori di tutto il mondo, in diretta sul proprio sito, attraverso le interviste ai protagonisti della serata. Tra questi tanti gli ospiti dell’industria italiana e internazionale che calceranno il red carpet. La redazione, oltre a fare un reportage completo dell’evento, assegnerà due premi speciali: gli MCV Special Recognition Award. Uno verrà conferito all’azienda italiana di maggior successo nel mondo, l’altro al professionista italiano che ha dato maggior risalto al made in Italy a livello internazionale. I vincitori, che verranno annunciati nel corso della serata di gala prevista per il prossimo 14 marzo a Milano presso il Teatro Vetra, riceveranno le ormai celebri statuette a forma di Drago d’Oro.

“Siamo molto felici di essere partner degli Italian Video Game Awards” ha dichiarato Jem Alexander, Content Editor Game Development di MCV. “L’industria italiana sta vivendo un periodo di grande crescita e fermento e questo rende l’Italia uno dei Paesi più interessanti a livello internazionale in questo momento. Siamo entusiasti di avere l’opportunità di puntare i riflettori sui migliori videogiochi italiani e portarli all’attenzione dei nostri lettori in UK e nel resto del mondo”.

La lista completa delle categorie di premiazione e delle nomination per gli Italian Video Game Awards 2018 è consultabile sul sito ufficiale della manifestazione, aggiornato in tempo reale con ogni novità sull’evento: www.italianvideogameawards.com.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2095 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*