Crash Team Racing Nitro-Fueled – Recensione

Crash Team Racing Nitro-Fueled screen 1

Crash Team Racing Nitro-Fueled sviluppato da Beenox Studios e pubblicato da Activision, diretto concorrente dell’altrettanto amato Mario Kart, è un remake del primo buon CTR ma con numerose aggiunte provenienti dai sequel Crash Nitro Kart e Crash Tag Team Racing, cosa che spiega il perché del nome così elaborato. Soprattutto per i nostalgici da questo titolo ci si aspetta la stessa magia e le stesse sensazioni provate con la prima PlayStation. La trama del gioco, in modo elementare e giusto, ruota attorno alla classica situazione “Good vs Evil ” in cui Crash dovrà respingere la voglia dell’alieno antagonista Nitros Oxyde di far diventare il pianeta un parcheggio di cemento e schiavizzarne gli abitanti battendolo ad un gioco intitolato ” Sopravvivenza del più veloce”.

Indice:

Gameplay

Il gioco è fedele al vecchio CTR, ma già da un approccio a difficoltà media si capisce come l’intelligenza artificiale degli avversari sia più aggressiva e competitiva dell’originale, per diventare degli ottimi giocatori infatti è fondamentale padroneggiare da subito il turbo all’atterraggio dopo un salto, ancor più le 3 accelerazioni in derapata, ma soprattutto sarà fondamentale conoscere tutte le scorciatoie che se prese ad ogni giro regaleranno importanti secondi di distacco dagli avversari. Altro elemento importante del gioco (come in ogni kart game che si rispetti) sono le armi che se utilizzate con il giusto tempismo ci daranno una grande mano per trionfare, di vario genere (offensivo e difensivo) e utilità questi oggetti si potranno potenziare raccogliendo e mantenendo in corsa 10 frutti wumpa.

Crash Team Racing Nitro-Fueled screen 2

Ben variegate le modalità presenti, nelle ore spese durante la mia esperienza di gioco ho reputato fondamentali la modalità arcade utile per allenarsi contro la CPU e organizzare partite in locale in split-screen con gli amici e per sfruttare la modalità battaglia innovativa con l’aggiunta delle varianti Acchiappabandiera e Ladri di pancetta, oltre che l’immancabile modalità avventura, rimasta fedele all’antenato ma con alcune chicche d’animazione davvero niente male. Numerose anche le piste (diverse tra loro e mai scontate), gli item e soprattutto i personaggi, sbloccabili sia battendo i boss in modalità avventura sia nell’area pit stop utilizzando i wumpa coins. Inoltre ogni personaggio ha la sua scheda tecnica con punti di forza e talloni d’Achille, caratteristica molto importante soprattutto per l’approccio competitivo ad alcuni tracciati. Il reparto online rispetto a 20 anni fa resta la vera innovazione del gioco e nonostante i problemi iniziali, grazie al lavoro di Beenox con dei rapidi fix è riuscito a dare il meglio, notevole la stabilità dei server nonostante il numero di 8 giocatori presenti in rete contemporaneamente.

Crash Team Racing Nitro-Fueled screen 3

Pregi e Difetti

Tra i pregi del gioco sicuramente c’è la fluidità del gameplay, l’ottima ristrutturazione grafica, una cura per i dettagli delle piste maniacale e i numerosi elementi di gioco presenti che fanno da fan service ai nostalgici, come il comparto audio realizzato ad hoc per gli old school players del brand.

Tra i difetti invece il bilanciamento delle armi poco equilibrato che non aiuta i meno esperti del gioco, a differenza di come fa la controparte di casa Nintendo, l’assenza di un frame rate sui 60 fps e il gameplay che nonostante la fluidità con il passar delle ore dà quella tipica assuefazione ed un leggero senso di monotonia.

Crash Team Racing Nitro-Fueled screen 6

Conclusione

Il titolo è consigliato a tutti gli amanti della velocità, è stato svecchiato benissimo e diverte maggiormente se giocato con gli amici, un progetto ambizioso e curato da vari plus come i cheat divertentissimi da usare in modalità arcade e la recente modalità Gran Prix che già dalla prima season (iniziata il 3 Luglio che terminerà il 28 Luglio) propone sfide per guadagnare Nitro Points utili per sbloccare vari item di personalizzazione, presente anche una nuova pista a tema Egitto nominata Twilight Tour e l’ambito Champion Kart ottenibile scalando la vetta della classifica generale.

La recensione si basa su esperienza e sensazioni personali scaturite durante la prova prodotto.

Crash Team Racing Nitro-Fueled
8.3 / 10 Recensione
Gameplay8
Grafica8.5
Longevità8.5
Pro
  • Gameplay Fluido
  • Livello di dettaglio
  • Sonoro originale
  • Contro
  • Armi poco equilibrate
  • Porta alla monotonia
  • Informazioni su Antonio Feole 15 Articoli
    Arruolato nell'armata del mondo videoludico ormai da 14 anni, diplomato come perito tecnico informatico e ricco di passioni, con i miei articoli proporrò un modo diverso di approfondire il gaming.