Robowars Robowars Recensione

Tornano i giochi tower defense, ma in questo titolo avremo tutte le carte in regola per goderci un gioco futuristico di robot. Sull’onda di Piante contro Zombi, ci troveremo su un tabellone 5×9 dove l’obiettivo primario è abbattere il nemico prima che entri nella nostra base.

Robowars si differenzia dagli altri tower defense perché ha una trama un po’ più descrittiva,che aiuta a proseguire nel gioco coinvolgendo maggiormente il giocatore.

Ebbe inizio così…

Praymos era un pianeta pacifico, abitato da civili che si occupavano dei loro affari, fino a quando l’umanità ha scoperto che il pianeta era ricco di Neonium. Il Neonium era necessario per la costruzione di navi spaziali e droidi da battaglia , così l’umanità ha iniziato ad estrarre questa fonte preziosa. Però sia l’Unione Solare che la Confederazione del Commercio avevano un bisogno disperato di Neonium, e per questo scoppiò una guerra. Il pianeta Praymos, una volta pacifico, era ormai un campo di battaglia dove il confine tra vita e morte dipendeva puramente dipende dalla quantità di risorse che si potevano raccogliere. Così ebbero inizio le guerre Robowars.

RoboWars_screen2

Gameplay o Roboplay…

Robowars ha una campagna single-player che consiste in 55 missioni. Le prime cinque missioni sono parte del tutorial iniziale durante il quale saremo addestrato a padroneggiare gli elementi del gioco. Ogni missione inizia con una breve panoramica di quali tipi di nemici si incontreranno e la visualizzazione delle carte a disposizione. Una volta pronto, avremo trenta secondi per preparare il mazzo. La parte più importante della preparazione delle nostre forze è piazzare i reattori  che produrranno Neonium. Con il Neonium, si possono costruire altri reattori, oppure armi robot e droni. Una volta iniziata la battaglia possiamo inserire le nostre truppe. Tuttavia, nel corso della partita  i reattori potrebbero venire danneggiati e la riparazione di queste torri costa Neonium. I nemici arriveranno a ondate, ma queste gruppi sono così vicini tra loro che risulta difficile distinguerli.

RoboWars_screen3

Robowars è facile da giocare, ma difficile da padroneggiare. Ciò è dovuto in parte al fatto che, fra guadagnare Neonium e fronteggiare le ondate di nemici, il gioco non lascia tempo per una gestione più organizzata, e risulta qualche volta abbastanza sbilanciato. A causa del gameplay sbilanciato, si è un po’ costretti a rigiocare un po’ di volte le missioni. Questo fa sì che possa capitare di abbandonare Robowars dopo pochi livelli.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2526 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*