Ride 2 dettagli sul pre-order e relativi DLC

Milestone, la più grande realtà italiana impegnata nello sviluppo di videogiochi sul mondo racing, apre il Pre-order dedicato a Ride 2 rilasciando un trailer e svelandone i contenuti. Con il pre-order arriva anche la data di uscita sugli store digitali e fisici prevista per il prossimo 7 Ottobre 2016 per PlayStation 4, Xbox One e Windows PC/STEAM.

Ride2_PackPer tutti coloro che pre-ordineranno una copia di Ride 2, in uno dei retailer selezionati, sarà disponibile un codice download* che darà accesso ai seguenti contenuti:

Suzuki Hayabusa 2015: Hayabusa è un termine giapponese che significa falco pellegrino ed è esemplificativo della velocità di questo modello di moto entrato in produzione nel 1999 e influenzato da diversi restyling fino al 2015. Il cuore pulsante è il motore 4 cilindri in linea da 1340 cc con raffreddamento a liquido. La Hayabusa accelera da 0 a 100 km/h in 3 secondi e in 7,3 secondi raggiunge i 200 km/h.

Aprilia Tuono V4 Factory 2015: Nel settembre 2001 Aprilia decide di fare il suo ingresso nel segmento delle naked, partendo dalla RSV Mille. In 2 mesi il team guidato Klaus Nennewitz produce una concept che viene presentata al Motorshow di Bologna e dopo altri 4 mesi viene avviata la produzione. Nasce così la prima Tuono, lontana parente della Tuono V4 Factory. Quest’ultima discende invece dalla RSV4, la moto che dal 2010 al 2014 ha vinto 4 Campionati del Mondo Costruttori Superbike e 3 Campionati del Mondo Piloti Superbike.
• 10 caschi: Un pack di caschi che include i brand più iconici del mondo delle due ruote come Nolan, X-Lite, Suomi, AGV e molti altri.

In occasione dell’annuncio di pre-order arrivano anche le cover dei pack dedicate a Ride 2:

Ride2Per tutti coloro che non effettueranno il pre-order il DLC sarà acquistabile a partire dal dayone al prezzo di 3,99€.

Informazioni su Andrea R. 1977 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*