La DUCATI 1199 Superleggera protagonista in RIDE

Milestone, rilascia un nuovo trailer dedicato a DUCATI e alla 1199 Superleggera inclusa in RIDE, la sua prima esclusiva Intellectual Property (IP) prevista in uscita per la primavera 2015 su Xbox 360 video game and entertainment system from Microsoft, Xbox One, Windows PC, Steam, PlayStation 3 e PlayStation 4.

DUCATI 1199 Superleggera: è la moto stradale più estrema e mai realizzata. Materializzata in magnesio, fibra di carbonio e titanio, ha il migliore rapporto peso/potenza nell’intera storia delle moto di produzioneed è stata realizzata in solo 500 esemplari ciascuno dei quali contraddistinto ed impreziosito da un numero progressivo inciso direttamente sulla bellissima testa di sterzo. I suoi componenti, già di per sé eccezionali, raggiungono livelli superiori grazie alla filosofia di base del progetto Superleggera: coniugare peso minimo e prestazioni massime, oltre ogni limite.

Le forme della 1199 Superleggera incarnano perfettamente questo obiettivo. Slanciata e aggressiva, è stata progettata sulla base del design e sulle specifiche tecniche delle Ducati che partecipano al Mondiale Superbike. La maniacale attenzione per i dettagli traspare dalla conformazione della carena in carbonio, modellata secondo il profilo ad alta penetrazione normalmente associato all’appendice aerodinamica “Aero-kit” disponibile per i modelli “R”. La carenatura in fibra di carbonio, avvolge l’anima muscolosa della 1199 Superleggera ed è impreziosita dall’inconfondibile livrea Rosso Corse, che non lascia alcun dubbio sulle prestazioni della moto. La 1199 Superleggera è un sogno ingegneristico divenuto realtà e definisce un livello superiore, mai esplorato, nella costruzione di una moto facendo da apripista all’intera gamma delle Superbike e testimoniando l’impegno costante di Ducati per costruire le migliori moto sportive del mondo (per maggiori informazioni consultare http://project1201.ducati.com/esplora).

[youtube id=”r8T48r__-BA”]

All’inizio era pong, poi c’è stato l’avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin’s Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Lasciare una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*