Intervista a Alex Zucca, Lead Designer Sébastien Loeb Rally EVO

Nel corso dell’evento del Milan Games Week, allo stand di Milestone, abbiamo avuto la possibilità di intervistare, Alex Zucca Lead Designer di Sébastien Loeb Rally EVO. Di seguito l’intervista integrale.

Intervista a Alex Zucca Lead Designer Sébastien Loeb Rally EVO

Ci puoi raccontare, per chi non conoscesse Milestone, che tipo di realtà è?

Milestone è il più grande sviluppatore di videogiochi in italia e conta oltre 150 dipendenti: è presente sul mercato internazionale da quasi 20 anni ed è specializzata in simulazioni motoristiche a due e quattro ruote. E’ un ambiente dinamico, creativo e molto stimolante che permette di misurarsi ogni giorno con nuove sfide. La maggior parte dei dipendenti, con una età media inferiore ai 30 anni, è innanzitutto appassionata di videogiochi e motori: connubio molto importante per un’azienda di questo genere.

Avete da sempre sviluppato videogames per gli amanti delle 2 ruote, cosa ha spinto Milestone nell’avventura della creazione di un gioco di Rally?

In realtà abbiamo sempre sviluppato sia 2 che 4 ruote a partire da Screamer (fra i primi titoli dell’azienda) fino agli ultimi 4 capitoli di WRC passando per il campionato V8 Superstars. Quello che ci spinge sono la passione per i motori in ogni loro forma e la voglia di dimostrare il nostro talento creando un’esperienza molto appagante e il più possibile realistica. Il rally, inoltre, è forse fra le discipline motoristiche più affascinanti al mondo che permette a bolidi di 300 cv di percorrere a folli velocità strade immerse nella natura e in paesaggi magnifici. Come non volerlo simulare?

Sébastien Loeb Rally EVO screen1

Perché di Sébastien Loeb Rally EVO è stata annunciata l’uscita in autunno 2015 e successivamente posticipato?

Perché vogliamo dare in mano ai giocatori un’esperienza molto calibrata e curata nei minimi particolari. Vogliamo essere il punto di riferimento di questa disciplina su console e per riuscirci ci stiamo prendendo tutto il tempo necessario.

Quali modalità di gioco sono presenti in Sébastien Loeb Rally EVO?

SLR EVO è ricco di modalità di gioco.

Carriera: una dinamica e variegata modalità dove si vestono i panni di un giovane pilota che ambisce ad entrare nella squadra personale si Sébastien Loeb.

Rally: in questa modalità si gareggia liberamente in single stage, single rally e campionato con tutte le auto del gioco.

Rallycross: adrenaliniche gare su circuiti creati appositamente per darsi battaglia tra derapate e sportellate

Pikes Peak: la più famosa crono-scalata al mondo è presente in gioco assieme a tutti i bolidi che l’hanno rappresentata.

Sébastien Loeb Experience: una modalità di gioco interamente dedicata alla carriera di Loeb, dove impersonando Loeb stesso, si possono rivivere i momenti più salienti della sua lunga e vittoriosa carriera.

Online: diverse modalità online per prolungare il divertimento contro avversari in carne ed ossa.

Sébastien Loeb Rally EVO screen2

Per quali piattaforme uscirà il gioco?

Il gioco uscirà per PS4, XBOXONE e PC/STEAM. Quindi, diciamo, esclusivamente “next gen”.

La collaborazione con Sébastien Loeb, ha aiutato Milestone nella creazione del videogioco?

Sì, assolutamente. Sin dall’inizio del gioco i suoi consigli sono stati estremamente utili. E non riguardavano esclusivamente informazioni e commenti tecnici di guida, ma anche consigli e opinioni di gameplay in generale. Lui stesso è un videogiocatore e si è addirittura fatto recapitare da Sony stessa una console di test per provare insieme a noi tutte le build di gioco create durante lo sviluppo.

Ricordiamo che Sébastien Loeb Rally EVO è un titolo sviluppato da Milestone. L’uscita è prevista il 29 gennaio 2016 su PlayStation 4, Xbox One e PC/Steam.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2507 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*