Gamepare > Home > Radical Chic Gaming > Smartphone > Alto’s Odyssey delizia per occhi e orecchie

Alto’s Odyssey delizia per occhi e orecchie

Alto's Odyssey

Argomenti come ASMR (suoni che soggettivamente rilassano il cervello), braingasmmusica chillmultimedialità rilassanti e affini, stanno prendendo piede più che mai sul web,sono infatti tantissimi gli esempi di canali Youtube e non solo, dedicati a questo settore.

Alto’s Odyssey, endless runner a scorrimento orizzontale con sistema di gioco a singolo tocco, ne è un esempio calzante.

Sviluppato e pubblicato nel 2018 da Noodlecake Studios Inc (Super Stickman Golf,Punch Quest …) è il sequel di Alto’s Adventure.

Data la sua leggerezza gira alla grande anche su dispositivi di fascia medio-bassa.

Come il precedente capitolo, ma con una leggera marcia in più,  Odyssey si presenta come una delizia per occhi e orecchie, con un design molto elegante che si evince già dal menù principale.

Superato il “tutorial”, attraverso sessioni di sandboarding,in un deserto ricco di peripezie ed elementi da sfruttare per i trick,si dovranno,come di prassi, compiere le classiche missioni per salire di livello e raccogliere monete per sbloccare e potenziare vari item e abilità.

Ma in ogni endless che si rispetti, nella modalità principale, bisogna ogni volta provare a superare se stessi e perché no, i record degli amici, il che rende tutto più competitivo aiutato da un sistema di punteggio che valuta e somma parametri come distanza percorsa,punteggio trick, monete raccolte e altre piccole chicche che scoprirete giocando.

Per chi invece vuol mettere da parte la competizione,ed entrare in “relax mood” fa al loro caso la modalità zen che omettendo punteggi e morti, permette di godersi al massimo i veri punti di forza del titolo,che vengono fuori godendosi appieno il lavoro della luminosità dinamica sui vasti scenari variabili e alzando il volume, infatti il sonoro creato artigianalmente riproduce perfettamente fenomeni atmosferici come pioggia,vento e tuoni richiamando quindi quel relax che trasmettono questi veri e propri ASMR naturali, il tutto poi accompagnato da melodie orientali chill che rendono l’esperienza ancora più gratificante.

Un misto che risulta una goduria sensoriale per gli utenti più pretenziosi da questo punto di vista. Infine da non dimenticare la modalità foto che permette di salvare sul proprio dispositivo i paesaggi preferiti.

Tra i difetti,come ogni titolo del genere,abbiamo la ripetitività, altra piccola pecca il fatto che sia molto simile al predecessore tranne che per qualche interazione in più con gli elementi di gioco, inoltre non è piaciuto che tutti gli altri PG siano sbloccabili soltanto a pagamento.

Quindi dopo aver fatto snowboarding tra
paesaggi innevati e natalizi nel primo e aver esplorato canyon e deserti nel
secondo, proporrei un terzo capitolo magari per la prossima Estate a tema
surfing col rumore delle onde del mare.

Scritto da
Appassionato del mondo videoludico sin dai tempi "denti da latte", da 5 anni gestisco il mio gruppo Whatsapp "The Hardcore Gamers" and get ready for the next battle!

Dite la vostra!

11 0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>