Underworld Ascendant ora disponibile su PlayStation 4

Underworld Ascendant

Underworld Ascendant, il videogioco  firmato dallo studio indie OtherSide Entertainment è finalmente disponibile in formato digitale per PlayStation 4 sul PlayStation Store. Questo action-RPG, edito da 505 Games, sarà inoltre presto disponibile anche per Xbox One sul Xbox Games Store. Entrambe le versioni saranno acquistabili a un prezzo di €29.99.

Il trailer di lancio delle versioni console di Underworld Ascendant è disponibile a questo link:

Underworld Ascendant è un RPG fantasy che sfida i giocatori a trovare soluzioni di gioco creative all’interno di un modo sandbox completamente interattivo. I giocatori potranno combinare decine di opzioni: combattimento, strategie stealth e abilità magiche che lasciano la possibilità di sviluppare uno stile di gioco personale e unico, escogitando piani ingegnosi per superare tutte le sfide che incontreranno mentre attraversano l’Abisso dello Stige.

La versione console di Underworld Ascendant conterrà al lancio tutti gli aggiornamenti già disponibili per la versione PC, inclusi tutti i miglioramenti delle meccaniche di gioco realizzate sulla base dei feedback dei giocatori raccolti fin dal lancio, lo scorso anno. Contenuti e funzionalità di gioco aggiuntivi saranno anche loro disponibili, offrendo ai giocatori delle versioni console nuove missioni, nuovi nemici, nuovi oggetti e molto altro ancora.

Tra gli aggiornamenti inclusi in questa versione di Underworld Ascendant:

  • Sistema di salvataggio: OtherSide ha completamente rivoluzionato il sistema di salvataggio del gioco, grazie ai feedback raccolto dagli utenti della versione PC. Ora infatti sarà possibile salvare i propri progressi durante pressoché tutto il corso del gioco, senza per questo rinunciare alla funzione di respawn.
  • Il viaggio di gioco: Il mondo di gioco è ora strutturato come una serie di livelli interconnessi, accessibile attraverso la Grand Staircase. Il flusso delle missioni è ora principalmente incentrato sui contenuti narrativamente più importanti, sia nuovi che pre-esistenti, consentendo allo stesso tempo, però, al giocatore di esplorare liberamente l’ambiente e di affrontare le missioni secondarie opzionali.  Ora sarà anche possibile raggiungere più rapidamente le profondità inferiori dell’Abisso nella progressione generale del gioco.
  • Nuovi contenuti: Saranno disponibili anche una serie di NPC che offriranno ai giocatori numerosi vantaggi; tra questi Shambler Meridian, Deep Elf Severn, Dwarf Quater, Outcast Dahlia e Outcast Fane. Nuove missioni sono state introdotte per ciascuno degli NPC elencati. Tra i vantaggi derivati dall’inserimento dei nuovi NPC è incluso anche un mercante che offre manufatti magici di alto profilo (armi e armature) e nuove formule runiche in grado di rivelare aree nascoste e covi segreti. Saranno inoltre disponibili molti nuovi oggetti, armi e armature.
  • Competenze e abilità: Il Sistema di combattimento è stato rielaborato in modo da risultare più coinvolgente e strategico, grazie a nuove competenze avanzate ora immediatamente accessibili e all’integrazione di elementi nuovi come l’attacco con spinta. Anche il comparto magico è stato migliorato con l’aggiunta di nuovi incantesimi e altre rune, permettendo così ai giocatori di sperimentare un maggior numero di incantesimi personalizzati. Infine, i miglioramenti apportati alla furtività e alla reattività dei nemici all’esposizione alla luce hanno affinato la giocabilità in modalità stealth.
  • Performance e IA: Il movimento dei personaggi è ora più fluido e l’IA dei nemici è stata aggiornata per migliorarne il comportamento, garantendo reazioni più in sintonia con le scelte dei giocatori, il pathfinding e l’efficacia nei combattimenti. L’IA dei nemici ora progredisce anche in varietà e difficoltà man mano che il giocatore si addentrerà nelle oscurità dello Stygian Abyss.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2514 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*