The Talos Principle farà esplodere i cervelli ai possessori di PS4

 

L’etichetta videoludica esistenziale Devolver Digital ha annunciato oggi che il premiato puzzle game filosofico The Talos Principle arriverà su PlayStation 4 il 13 ottobre. The Talos Principle: Deluxe Edition per PlayStation 4 includerà il puzzle game in prima persona acclamato dalla critica e l’espansione divina The Talos Principle: Road to Gehenna.

https://www.youtube.com/watch?v=vMkaNBVEiDU
E non ci sarà solo la versione digitale! I giocatori PlayStation più introspettivi potranno lanciarsi in un pellegrinaggio presso i propri negozi di fiducia per mettere le mani su un’edizione speciale scatolata di The Talos Principle: Deluxe Edition, gentilmente fornita da BANDAI NAMCO Entertainment in Europa e Australasia e da Nighthawk Interactive nell’America settentrionale e meridionale.
Creato dalle anime riflessive in forze presso lo studio indipendente Croteam e scritto da Tom Jubert (FTL, The Swapper) e Jonas Kyratzes (Infinite Ocean), The Talos Principle: Deluxe Edition pone le grandi domande ai giocatori impegnati a unire i puntini metafisici lungo le rovine di quella che fu la grande civilizzazione umana. Risolvere enigmi sempre più complessi tramite gli occhi di un robot senziente è solo il primo passo lungo un percorso più ampio che conduce all’illuminazione.
Come se questo non bastasse, il contenuto aggiuntivo Road to Gehenna mostrerà ai giocatori un lato interamente nuovo della guida incorporea al mondo di Elohim: un set totalmente inedito di personaggi, con la propria società, la propria storia e la propria filosofia pronte per essere svelate.
“Ho saputo da fonti attendibili che l’onnipotenza attende i fan irriducibili che acquisteranno The Talos Principle: Deluxe Edition sia in versione digitale che in versione scatolata,” ha commentato Fork Parker, CFO di Devolver Digital. “Non ci sono garanzie al riguardo, ma è una cosa da prendere in considerazione.”

Informazioni su Andrea R. 1984 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*