The Ballad Singer è disponibile in Early Access

The Ballad Singer Album

The Ballad Singer entra nella fase Early Access e può essere acquistato su Steam.

L’Early Access introduce una nuova meccanica al gioco: il “Sistema Destino”.

Attraverso il Destino il giocatore potrà conoscere cosa sarebbe successo se avesse compiuto una scelta fatale oppure decidere di continuare l’avventura con un diverso personaggio in un mondo influenzato da quello precedente.

Ciascuno scontro è strutturato per dare un’esperienza sempre differente al giocatore. L’equipaggiamento disponibile, la psiche e le abilità del personaggio saranno tutti fattori da tenere in considerazione. Una scelta sbagliata potrebbe portare all’immediata morte del protagonista.

La morte del personaggio non è un Game Over, potrete ricominciare l’avventura con uno dei tre personaggi ancora in vita, con una storia differente e un mondo influenzato dalle scelte effettuate attraverso gli altri protagonisti. In TBS sono presenti più di 400 morti differenti e attraverso il Destino sarà possibile sperimentarne ancora di più.

Finanziato con successo su Kickstarter lo scorso dicembre, The Ballad Singer promette al giocatore di vivere innumerevoli avventure nei panni di quattro avventurieri con caratteristiche completamente diverse gli uni dagli altri, sia dal punto di vista psicologico che di abilità dentro e fuori il combattimento.

Strutturato come un libro game dal formato innovativo, consentirà ai giocatori di intraprendere scelte determinanti che lo porteranno a raggiungere uno dei 40 finali. Ciascun percorso narrativo, è caratterizzato da una storia differente, con scelte e illustrazioni create appositamente.

La storia di ciascun protagonista è interpretata un diverso narratore che racconta l’avventura e le opzioni di scelta al giocatore. In TBS la narrazione svolge un ruolo fondamentale, infatti i racconti superano in totale le 400.000 parole.

The Ballad Singer è disponibile in lingua italiana ed inglese per Windows e Mac OS attraverso Steam.

Informazioni su Andrea R. 1984 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*