Retimed, closed beta e possibilità di vincere un bitcoin

Avete mai sognato di destreggiarvi fra le pallottole come Neo in Matrix? Di partecipare a scontri a fuoco all’ultima pallottola in cui i proiettili si colpiscono fra loro come fossero fendenti di spada? Di poter avere riflessi così rapidi da poter semplicemente vedere e schivare un proiettile?

Se la risposta a queste domande è si allora potreste trovare in Retimed la realizzazione di questi desideri.

Di che gioco si tratta?

Retimed è un gioco competitivo pensato per scontri da 2 a 4 giocatori, si selezione il personaggio e l’arena per scendere subito nell’azione. Lo scopo del gioco è quello di eliminare gli altri giocatori proprio come in ogni sparatutto, ma a fare la differenza in questo caso sono molti altri fattori.

Anzitutto il gioco prende vita con una visuale laterale tipica del più classico dei giochi 2D. Non si tratta quindi di uno sparatutto canonico, come avrete intuito, ma potrebbe ricordare per associazione di idee i cari vecchi Contra e Metal Slug.

Tuttavia, come già detto, in questo caso non si tratta di eliminare orde di nemici spalleggiati dal proprio compagno, ma anzi di eliminare proprio questo compagno seduto in salotto al nostro fianco, o dall’altro lato di una connessione internet.

L’azione è veloce, pur mantenendosi semplice e intuitiva con controlli che sono facilmente acquisibili nel giro di pochi minuti. Ciò nonostante il gioco presenta diversi aspetti che possono distinguere un giocatore alle prime armi da un esperto, ricadendo in quella categoria di giochi facili da apprendere, ma difficili da padroneggiare e vantando quindi tutti i pregi del caso.

Lo stile grafico è accattivante e originale, ben si sposa con l’azione a schermo e riesce quasi sempre ad essere facilmente leggibile e pulito. Solo raramente si han piccoli problemi a identificare alcuni elementi a schermo a causa di alcuni colori che tendono a mischiarsi fra loro nella frenesia dell’azione, ma questo decisamente non influisce sulla godibilità del titolo.

Le meccaniche di Retimed

Quindi, come si svolgono questi scontri a fuoco? Ogni giocatore inizia la partita con quattro proiettili, se ne possono portare un massimo di sei raccogliendo le munizioni che si trovano sparse in punti di spawn predefiniti in giro per gli stage e vengono impiegate per due azioni: La prima e la più ovvia è sparare. Usando l’analogico di destra per scegliere la direzione si può poi far fuoco con il tasto associato, fin qui tutto molto semplice e nella norma.
La seconda azione che utilizzerà la nostra scorta di proiettili è invece scattare. Questo movimento estremamente rapido svolge una funzione sia difensiva che offensiva, permettendo di toglierci da situazioni pericolose, ma allo stesso tempo di poter pressare l’avversario in situazioni per lui svantaggiose con un posizionamento aggressivo.

Gestire i proiettili e continuare a recuperarli prima di restare senza è chiave dell’azione in Retimed.

Altre azioni performabili senza costi sono invece salti e scivolate che aiutano a spostarsi agevolmente fra gli scenari. Si può saltare da terra, eseguire un secondo salto a mezz’aria e anche saltare a parete per ottenere ulteriore slancio.

La meccanica chiave degli scontri a fuoco in Retimed è tuttavia costituita dalla bolla temporale che va a crearsi attorno ad un personaggio quando questi è vicino a collidere con un proiettile nemico.
La bolla rallenta l’azione al suo interno, permettendo al giocatore in pericolo di poter eseguire movimenti precisi per schivare tutti i proiettili che lo minacciano, ma allo stesso tempo lo limita nella velocità di fuoco che a sua volta è rallentata dall’effetto della bolla.

Il trucco quindi per poter eliminare l’avversario diventa bloccarlo fra diverse traiettorie di proiettili che se ben piazzate saranno praticamente impossibili da evitare.

Diversi scenari fanno da teatro agli scontri, ognuno con le sue particolarità, come portali, superfici su cui i proiettili rimbalzano o anche superfici che non bloccano affatto la traiettoria dei colpi.
Questo contribuisce a rendere ogni partita unica e aggiunge ulteriori elementi strategici agli scontri.

Il tutto si traduce in un esperienza dinamica e veloce, con un alto senso di soddisfazione dato non solo dallo schivare i proiettili come un eroe Hollywoodiano, ma anche nel piazzare quel proiettile in grado di fregare l’avversario.

Le partite a quattro giocatori sono caotiche e estremamente divertenti, anche se il giocatore migliore riesce spesso a dominare la partita in pochi minuti, ma il focus è posto molto sugli scontri uno contro uno, che presentano un grado tattico più elevato di quanto ci si aspetti da una prima occhiata.
L’unica pecca al tutto è che il camping diventa un po’ troppo fastidioso su alcuni scenari che lo favoriscono e sebbene non sia la strategia ottimale per vincere, può risultare un facile modo per spazientire l’avversario e indurlo in errori.

Da chi e dove nasce

Il team di sviluppo, Team Maniax, nasce nella vicina Svizzera dalla collaborazione fra Annika Rüegsegger e Max Striebel, ma nei due anni di lavoro si è espanso per accogliere altri membri in grado di supportare con musica, effetti sonori e la creazione di prototipi.

L’ispirazione principale per il titolo, racconta Max, è venuta proprio dal film Matrix. L’intenzione è quella di ricreare la stessa sensazione di quando Neo schiva i proiettili rallentando lo scorrere del tempo.

Il gioco ha subito raccolto una notevole attenzione nel territorio svizzero e ha ora una collaborazione con Swiss eSport Federation che supporta il titolo con il progetto Swiss Made Games League.
Il tutto sponsorizzato dalla associazione artistica Pro Helvetia e dalla startup nel campo del bitcoin Bity.

Attualmente la Lega è in corso in Svizzera ha venti posti a disposizione per partecipanti dai paesi limitrofi, questo ovviamente include anche l’Italia e chi fosse interessato ha la possibilità di iscriversi e accedere alla closed beta grazie a Questo Link

Il premio per il vincitore a fine della stagione sarà un bitcoin, grazie alla collaborazione con Bity, al momento in cui scrivo il valore di un singolo bitcoin ammonta a più di 6.500 euro.

Se siete giocatori con grande spirito competitivo, amate l’azione veloce e tuttavia calcolata o semplicemente volete passare qualche serata divertente in compagnia, tenete gli occhi su Retimed, lo sviluppo promette molto bene e può arrivare a grandi traguardi anche grazie al supporto che può vantare.

Informazioni su Michele Michienzi (Sig Mike) 62 Articoli
Michele inizia a giocare grazie al NES. Nel tempo ha potuto maturare una buona conoscenza videoludica che spazia in molti ambiti, merito della varietà di titoli giocati. Appassionato principalmente di Action e Picchiaduro è cresciuto con numerosi platform e gdr a fargli compagnia. Fa parte da qualche anno della comunity competitiva italiana di Super Smash Bros.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*