Red Dead Online si aggiorna grazie ai feedback degli utenti

Red Dead Online

Rockstar Games vuole ringraziare la community di Red Dead per aver mandato tantissimi feedback utili e per aver giocato durante la prima settimana dall’uscita della beta di Red Dead Online. Questi feedback sono davvero importanti per aiutare a dare forma al gioco.

Verranno quindi introdotti la prima serie di modifiche. Modifiche mirate a rendere l’esperienza di gioco generale più equilibrata, divertente e redditizia in tutte le modalità e missioni. Le modifiche comprendono:

  • Aumento dei pagamenti in denaro e Oro in diverse attività tra cui: missioni Free Roam, eventi Free Roam, ripetizioni delle missioni di “La terra delle opportunità”, modalità delle serie di Rese dei conti e tante altre.
  • Riduzione dei costi di molte armi nel catalogo di Wheeler, Rawson & Co e dagli armaioli. Accrediteremo automaticamente la differenza sul saldo di tutti i giocatori che avevano già acquistato le armi al prezzo precedente. La prossima volta che effettuerete l’accesso alla beta di Red Dead Online riceverete una notifica a questo proposito, il rimborso può richiedere tempo fino al 10 dicembre per raggiungere tutti i giocatori.
  • Ribilanciamento dei valori di alcune pelli e pesci, del rivitalizzante per cavalli e delle note.

Naturalmente, continueranno a lavorare per migliorare ed equilibrare la beta di Red Dead Online. Sono già a conoscenza di altri problemi e stanno lavorando ad alcune modifiche grazie ai feedback della community. Stanno lavorando per risolvere alcuni problemi che causano l’espulsione di alcuni giocatori dalle sessioni di gioco. Il loro obiettivo è di risolvere il problema entro la prossima settimana. Continueranno anche a esaminare tutti i feedback e i suggerimenti, quindi continuate a inviarli su reddeadonline.com/feedback.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2315 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*