Puyo Puyo Champions, in arrivo su console e PC

Puyo Puyo Champions

Puyo Puyo Champions (conosciuto in Asia come Puyo Puyo eSports) sarà disponibile su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e su Steam per PC a partire dal 7 maggio 2019 – ovvero tra due settimane da adesso – al prezzo di soli 9,99 €! Che tu voglia semplicemente affinare le tue abilità o scoprire di cosa si tratti, il nuovo episodio della colorata serie di puzzle game ti permette di provare la scoppiettante esperienza tipica di Puyo Puyo a un prezzo davvero invitante.

Con 24 personaggi adorabili tra cui scegliere e nuove meccaniche pensate per rendere il gioco accessibile a giocatori di tutti i livelli di abilità, ci sono tanti motivi per provare Puyo Puyo:

Caratteristiche di Puyo Puyo Champions:

  • Il modo più amato di giocare – Pensato in particolare per il multiplayer competitivo, Puyo Puyo Champions si basa sulle meccaniche di Puyo Puyo2 (Tsu) e Puyo Puyo Fever, le più apprezzate dai fan della serie. Tra queste c’è il popolare “Fever Mode” dove puoi distruggere gli avversari con una serie di catene devastanti!
  • Tournament mode – Competi per conquistare il diritto a vantarti nella nuova modalità torneo a otto giocatori, che solletica la tua voglia di competizione contro parenti e amici.
  • Sistema di replay migliorato – Hai chiuso una catena di combo devastante? Oltre ai replay automatici, la Battle History mostra una linea del tempo con i migliori momenti di ogni partita con tanto di marcatura temporale, in modo da non perdere nessun colpo di classe.
  • Dual Audio – I giocatori hanno la possibilità di godersi Puyo Puyo Champions con il doppiaggio originale giapponese e testi in inglese, francese, tedesco o spagnolo.

Queste nuove caratteristiche insieme alla nuova grafica in HD e al doppiaggio originale giapponese rendono Puyo Puyo Champions un episodio da non perdere!

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2464 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*