Proseguono le qualificazione per la prima edizione di The Br4wl dedicato ad Hearthstone

Il 26 maggio sarà una giornata di battaglie online da cui usciranno solo due vincitori: continua così la sfida per l’accesso alla finalissima che si terrà a giugno a Roma

Hearthstone The Br4wl

Proseguono le qualifiche della prima edizione di The Br4wl, la competizione di Red Bull dedicata ad Hearthstone, uno dei giochi di carte strategici più amati di sempre. Il 26 maggio si terrà il quarto e ultimo Qualifier, che sarà online e aperto a un massimo di 244 partecipanti: i due giocatori migliori della giornata avranno la possibilità di partecipare alla finale che si terrà il 19 giugno a Roma, caratterizzata da un format unico nel suo genere. I partecipanti, per passare il proprio turno, dovranno infatti giocare contemporaneamente contro tre avversari e vincere il maggior numero di partite. Dopodiché passeranno al tavolo finale dove, con le stesse regole, verrà proclamato il vincitore.

L’ultimo Qualifier prima della finalissima si disputerà, come i precedenti, nel nuovo formato Specialista Best of 3. I primi due Qualifier si sono tenuti dal vivo in occasione del COMICON di Napoli, mentre il terzo si è giocato online: saranno quindi otto gli atleti esport a emergere dalle fasi di qualificazione, ai quali si aggiungeranno altri otto giocatori invitati direttamente da Red Bull. Si tratta di Andrea “Scacc” Scaccia, Dario “JDart” Cozzo, Federica “MaeveDonovan” Campana, Francesco “Meliador” Leoni (del team Samsung Morningstars), Luca “Bertels” Bertelli (del team QLASH), Marco “Turna” Castiglioni, Matteo “DevilMat” Alba e Simone “Leta” Liguori (dei Samsung Morningstars).

La finale romana vedrà dunque i 16 migliori player della penisola sfidarsi per il titolo nazionale, ma solo uno di loro verrà proclamato Campione Italiano di Hearthstone.

Per iscriversi al prossimo Qualifier è necessario registrarsi sul sito ufficiale Red Bull, mentre sul canale Twitch di Red Bull Italia sarà possibile godersi tutte le partite in diretta streaming.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2512 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*