Outland – Recensione

Outland, gamepare

Housemarque, creatore di Super Stardust HD, ha collaborato con Ubisoft per creare un’esperienza di gioco innovativa in poco più di 500 MB di spazio.

Outland è un action adventure in 2D, con una voce narrante, in qui vestiremo i panni di un semplice uomo che, nel corso dell’avventura, arriverà a padroneggiare i poteri della luce e dell’oscurità per salvare il mondo.

Fin da subito apprenderemo le basi del combattimento, incentrato sull’utilizzo di una spada e l’abilità nel saltare e schivare del protagonista. Il gioco è strutturato in livelli, popolati da nemici bicolori – rossi e blu – che possono essere colpiti vestendo l’eroe del colore opposto. A rendere le cose più interessanti sono i proiettili sparati da piante e altre creature volanti attraverso i quali si passa indenni scegliendo, invece, il colore corrispondente.

Outland_2

Piattaforma dopo piattaforma saremo condotti in una sorta di meta-livello che rivelerà, una volta acquisiti i giusti potenziamenti, i diversi percorsi possibili. Inizialmente la strada da percorrere sarà piuttosto obbligata, per via di mostri che impediscono il passaggio o interruttori impossibili da premere. Avanzare nei livelli si tramuterà presto nella ricerca del potenziamento successivo, grazie al quale aprirsi un nuovo percorso per compire il nostro dovere e accumulare nuovi poteri.

Oltre alle abilità, che si acquisiscono semplicemente avanzando nella storia, uccidendo i mostri si ottengono monete d’oro che possono essere spese al cospetto delle statue di due divinità e che conferiscono all’eroe energia vitale aggiuntiva ed energia per utilizzare le magie.

I Boss finali sono uno dei punti di forza del gioco, realizzati con un level design che non si limita a porre il giocatore in singole stanze in cui combatterli, ma in situazioni che si evolvono in maniera spettacolare.

Outland_1

Nonostante ciò, l’aspetto di Outland che colpisce di più è sicuramente la grafica. La scelta dei cromatismi, le animazioni fluide del protagonista e le traiettorie disegnate dai vari proiettili colorati formano uno stupendo impatto visivo, accentuato dagli ambienti caldi della foresta che si alterneranno a lande più fredde e rovine abbandonate. Ottimo anche il comparto sonoro, caratterizzato da musiche sempre molto adatte ad accompagnare l’azione e da un buon doppiaggio in lingua inglese.

Tutta la campagna è inoltre giocabile online insieme ad un altro amico, con la possibilità di avere un ulteriore salvataggio, senza quindi compromettere la partita principale. I due giocatori possono muoversi liberamente sullo schermo in quanto una freccia indicherà sempre la posizione al compagno di viaggio. La regola base è che non si lascia un’area senza aspettarsi a vicenda e che, se uno dei due muore, l’altro ha circa 30 secondi per andare a resuscitarlo prima che la partita finisca.

Oltre a questa possibilità, c’è anche una modalità Arcade per rigiocare i livelli entro un certo tempo limite, accumulando punteggi e moltiplicatori, oppure delle sfide coop, che si sbloccano esplorando le diverse ambientazioni e che mettono i due giocatori uno contro l’altro nella raccolta di bonus e nell’accumulo di denaro.

È possibile inoltre acquistare l’estensione del gioco che, a fronte di un basso costo, offre una campagna longeva, diversi segreti da trovare e nuove aree da esplorare.

Informazioni su Matteo P. 62 Articoli
Appassionato di videogames di qualsiasi genere, sempre alla ricerca di nuovi titoli da provare. Ancora con il Super Nintendo collegato alla TV, pronto per una partita a Super Mario o Zelda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*