Nei negozi Bershka arriva una collezione esclusiva Pokémon

Pokémon_Bershka_5

Sappiamo tutti quanto Pokémon sia presente nel cuore (e sugli schermi) di piccoli e grandi fan, per questo Bershka ha deciso di celebrare l’uscita del film Pokémon: Detective Pikachu con una capsule collection dedicata. Tra le creature dell’universo Pokémon, Pikachu è forse il personaggio più popolare e amato, quindi perché non onorare il piccolo Pokémon giallo con stile?

Da oggi, venerdì 31 maggio, è Pokémon mania in tutti i Bershka d’Italia! La collection presenta una palette di colori che vanno dal giallo al nero e al blu per una serie di capi che soddisfano la nostalgia della moda anni 2000. Tra questi una camicia oversize gialla unisex con dettagli in stile tribale e immagini di Pikachu, un body giallo dedicato alle ragazze a stampa Pikachu abbinato a pantaloni sportivi neri, una T-shirt nera con un Pikachu blu in modalità scossa elettrica e tanto altro.

Approfittando del lancio della nuova capsule collection, Nintendo ha creato uno spazio all’interno dello store Bershka di C.so Vittorio Emanuele a Milano dove, da oggi per tutto il weekend, i clienti avranno a disposizione alcune postazioni Nintendo Switch dove poter giocare con Pokémon: Let’s Go, Pikachu! e Pokémon: Let’s Go, Eevee! e immergersi completamente nel mondo Pokémon.

Pokémon_Bershka_1

Pokémon: Let’s Go, Pikachu! e Pokémon: Let’s Go, Eevee!, sono tra i giochi tra i più belli e innovativi mai realizzati sul mondo dei Pokémon. Gli Allenatori Pokémon avranno la possibilità di tornare a Kanto, la primissima regione che ha dato il via alla serie, e di catturare i Pokémon con un metodo intuitivo e divertente ispirato all’app Pokémon Go, che prevede di mimare il gesto del lancio della Poké Ball. Proprio per questo è stato creato un Joy-Con, i controller di Nintendo Switch, con la forma della storica Sfera Poké, che permette anche di portare i propri Pokémon fuori casa. Pokémon: Let’s Go, Pikachu! e Pokémon: Let’s Go, Eevee!

 

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2506 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*