Mortal Kombat 11 in arrivo l’aggiornamento con la nuovissima modalità competitiva

Mortal Kombat 11

Warner Bros. Interactive Entertainment e NetherRealm Studios svelano oggi un nuovo gameplay trailer per la Kombat League di Mortal Kombat 11, una nuovissima modalità competitiva stagionale che permette ai giocatori di competere online con altri kombattenti per ottenere esclusivi premi in-game. La Kombat League è disponibile da oggi 18 giugno, come contenuto gratuito del nuovo aggiornamento di Mortal Kombat 11.

Per il nuovo trailer ufficiale della Kombat League di Mortal Kombat 11:

Nella Kombat League, i giocatori competono in match classificati durante una stagione di 4 settimane per progredire e risalire la classifica composta da 9 livelli di abilità, partendo dal rank di Apprendista fino ad arrivare al livello Dio Anziano. I giocatori verranno premiati con esclusivi oggetti in-game per ogni livello raggiunto. I premi sono cumulativi, quindi i giocatori hanno la possibilità di sbloccare tutti i premi della stagione. Sarà possibile inoltre ottenere oggetti in-game affrontando sfide giornaliere e settimanali. Una volta conclusa una stagione, quella successiva parte immediatamente, con nuovi premi e ricompense da vincere. Il sistema di matchmaking ottimizzato per la Kombat League assicura match equilibrati, andando a far sfidare due giocatori dello stesso livello di skill. Nell’aggiornamento della Kombat League sarà inoltre presente una nuova informazione nei match online, che darà al giocatore una rapida occhiata alle probabilità di vittoria del match che sta per iniziare.

Inoltre, l’accesso anticipato per Shang Tsung, il primo di sei personaggi giocabili inclusi nel Kombat Pack di Mortal Kombat 11, inizia oggi per tutti i possessori del Kombat Pack. Il Kombat Pack è il modo migliore per potenziare l’esperienza di gioco di Mortal Kombat 11 con nuovi contenuti scaricabili (DLC).

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2505 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*