Mobile gaming in continua evoluzione

Republic of Games

Fin dal classico Snake sui Nokia, passando per il vastissimo parco titoli di giochi Java sbocciato a inizi anni 2000, abbiamo sempre avuto la necessità di svagarci con la nostra passione persino sul nostro amato cellulare. Ma è con l’avvento degli smartphone che il mercato mobile ha iniziato ad evolversi costantemente ed espandersi a macchia d’olio toccando tutti i rami possibili, addirittura con titoli puntanti al competitivo online, cosa impensabile anni fa. Inoltre la voglia di sperimentare dei produttori, che non è mai abbastanza, ha fatto stropicciare gli occhi a molti fan, basti pensare soltanto all’idea di Blizzard che ha pubblicato qualche giorno fa al Blizzcon 2018 il trailer del prossimo Diablo (Immortal) per Iphone, Ipad e Android ( con la conseguente polemica e petizione da parte dei fan della saga canonica ). Analizzando la crescita, altri fattori che hanno aiutato quest’espansione sono stati sicuramente il free to play (spesso cadente nel pay to win, ma ne parleremo più in là) e i prezzi contenuti che hanno fatto gola a molti utenti in cerca di divertimento gratuito o quasi . gaming-smartphone Ma i giochi espandendosi anche in dimensioni (peso),ormai hanno sempre più bisogno di alte prestazioni,e ciò ha portato la produzione di device “top di gamma” dedicati al settore videoludico, come il fantastico Rog Phone di Asus o l’orientatissimo dal nome accattivante Xiaomi Black Shark, entrambi con annesse periferiche optional acquistabili in un eventuale secondo momento.                                                                                                        Quindi la domanda è : “A chi conviene acquistare un device dedicato?” Molti ne acquisteranno uno per pavoneggiarsi con gli amici senza mai sfruttare a pieno l’hardware, altri lo faranno con passione e dedicando gran parte del loro tempo a questa branca . Voi cosa ne pensate e secondo voi come si evolverà mobile gaming? A voi la parola.

Informazioni su Antonio Feole 12 Articoli
Arruolato nell'armata del mondo videoludico, da 14 anni videogioco costantemente e da 6 gestisco un gruppo a tema videoludico "The Hardcore Gamers". Diplomato come perito tecnico informatico e ricco di passioni, con i miei articoli proporrò un modo diverso di approfondire il gaming.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*