Lo studio 3DClouds lancia il secondo Trailer e annuncia la data d’uscita di Xenon Racer

Xenon Racer

SOEDESCO annuncia che il gioco di corse futuristico Xenon Racer sarà lanciato nei negozi di tutto il mondo il 26 marzo. Xenon Racer uscirà sia in formato digitale che fisico per Nintendo Switch, PlayStation 4, PS4 Pro e la famiglia di dispositivi Xbox One, inclusa Xbox One X. Uscirà anche una versione digitale su Steam.

Un nuovo trailer mostra tutte e sette le diverse località del gioco, inclusi quattro nuovi tracciati in Nord America, Francia e Cina. Ogni località offre multiple opportunità di corsa, con diversi tracciati che possono essere percorsi in entrambe le direzioni.

Il futuro delle corse

Nell’anno 2030, sono state inventate le prime macchine volanti e la Federazione Mondiale del Campionato di Corse si sta preparando per una nuova era di corse con le macchine ibride. Per dare tempo alle squadre di abituarsi a questa transizione fondamentale, la Federazione ha proclamato una pausa della stagione. Quattro dei maggiori produttori del mondo di macchine elettriche ibride si uniscono e decidono di colmare questo divario organizzando “Xenon”, un campionato da tenere una sola volta per i nuovi guidatori che aiuterebbe a testare una nuova tecnologia con prototipi di macchina che usano una combinazione di elettricità e gas Xenon.

La Federazione non approva questo campionato clandestino e la mancanza del suo appoggio comporta il non poter utilizzare i soliti tracciati di corsa internazionali. Quindi, le gare avranno luogo nelle frenetiche strade delle città del mondo, da Tokyo in Giappone a Miami negli Stati Uniti. Ci sono corse anche in luoghi più pittoreschi; Costa Azzurra in Francia e Lake Louise in Canada. Tutte queste località sono mostrate nel nuovo trailer.

Xenon Racer sarà disponibile dal 26 marzo su Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One e PC

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2506 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*