Follow
Gamepare > Home > News > Hardware > PC > SoulCalibur VI: L’anima arde ancora

SoulCalibur VI: L’anima arde ancora

Scopriamo le nuove funzionalità che verranno implementate
SOULCALIBUR VI

A fianco allo storico picchiaduro Tekken, Bandai Namco ha da sempre avuto un’altra serie di grande successo che ha segnato la storia dei picchiaduro. Ovviamente parlo di Soulcalibur, che si contrappone alla rivale e compagna della casa nipponica principalmente per il massiccio utilizzo di armi durante il combattimento e la notevole libertà di movimento che è stata da sempre il fiore all’occhiello lodato da molti.

Durante questo autunno si è più volte sentito parlare di un possibile annuncio di Soulcalibur VI, nonostante lo scetticismo generato dalle non ottime performance del quinto capitolo le voci a riguardo sembravano questa volta essere piuttosto attendibili.

I rumors si sono poi fatti insistenti nei giorni precedenti ai VideoGames Awards 2017, ma l’annuncio da parte di Motohiro Okubo accompagnato dal collega Katsuhiro Harada ha comunque generato sorpresa.

Soulcalibur VI, è confermato in lavorazione e sarà pronto per l’anno prossimo!

Il trailer di annuncio è stato breve e ricco di azione scenografica, ha lasciato nel pubblico una gran voglia di saperne di più e fortunatamente i ragazzi di Namco Bandai non si sono fatti pregare e alla PlayStation Experience Okubo ha mostrato ben dieci minuti di sugoso gameplay accompagnandoli con un’intervista.

Il progetto pare essere nato per “festeggiare” il ventesimo compleanno della serie e sebbene, a detta di Okubo, in principio non sapessero bene verso che direzione sviluppare il progetto un po’ per volta e grazie all’esperienza maturata con Tekken 7 il team ha trovato una propria strada.

Sviluppato in Unreal Engine 4 il gioco sembra già molto bello a vedersi nonostante la fase di sviluppo prematura in cui si trova, la grafica è sempre stata un punto a favore della serie.

Nello specifico sta venendo impiegata modifica al motore grafico chiamata “project Luxor” con l’obbiettivo di dare al gioco un aspetto più luminoso per richiamare in un certo verso il primo Soul Calibur.

Parlando di meccaniche di gioco, ciò che più ha catturato l’attenzione sono le nuove “Reversal Edge”, si tratta di un modo per potersi difendere dagli attacchi avversari e subito contrattaccare se eseguite correttamente.

Non è ancora chiaro come funzionino esattamente, ma pare siano molto semplici e accessibili in modo da aiutare i nuovi giocatori a comprendere gli elementi che compongono gli scontri in un Soulcalibur, tuttavia Okubo ha poi specificato che utilizzarle sarà anche rischioso e giocatori navigati potranno sfruttare uno stile di gioco più tradizionale.
Infatti nonostante le nuove meccaniche pare che questo futuro capitolo rimarrà fedele ai punti cardine della serie e un appassionato di lunga data si troverà a proprio agio rapidamente.

Successive informazioni hanno poi rivelato che nonostante la numerazione progredisca rispetto al precedente episodio, questo nuovo titolo sarà invece in qualche modo un reboot della serie e andrà ad esplorare aspetti “nascosti”, o per meglio dire nuovi, legati alle fasi più giovani della trama.

Questo lascia completa libertà agli sviluppatori di includere personaggi non solo veterani ma anche comparsi in capitoli più recenti come 3 e 4, concedendo però anche il lusso di ignorare alcune scelte nel roster del quinto capitolo che la maggioranza dei fan han giudicato infelici.

Possiamo aspettarci numerosi annunci nei mesi che verranno diversi dei quali andranno sicuramente a rivelare un po’ per volta chi sono i volti che compariranno in questo Soulcalibur VI,. A fianco dei personaggi già noti è poi stato confermato che potremo vedere delle nuove entrate e, come da tradizione, anche degli ospiti da altre serie videoludiche.

Rivelando le ombre

Diversi esperti e appassionati di lunga data si sono già messi all’opera per analizzare qui pochi minuti di gameplay che sono stati mostrati, anche se da qui al lancio molto può ancora cambiare ecco quello che sembra sia stato scoperto.

Parata a Impatto

La parata a impatto non è più legata all’utilizzo di una barra speciale, come è stato nel quinto episodio, ed è invece tornata più simile alle precedenti versioni.
In particolare sembra simile al quarto capitolo in cui se utilizzata a vuoto porta più vicini a subire una guardia spezzata, ma se messa a segno farà l’opposto. Questo ovviamente in aggiunta al deflettere i colpi.

Reverse Rage

Se in Tekken è presente da tempo la meccanica nota come “Rage” (Furia) che ci permette di infliggere danni più elevati quando la nostra barra della vita comincia a scarseggiare e lampeggiare di rosso, in Soul Calibur 5 è stata introdotta una meccanica opposta che in molti definiscono “Reverse Rage” (Furia inversa). Anch’essa comincia a funzionare quando la vita del nostro combattente viene ridotta ai minimi termini, ma l’effetto è appunto opposto a quello della Rage e invece di farci infliggere danni maggiori fa si che i colpi più deboli che ci colpiscono infliggano molti meno danni del normale, richiedendo quindi al nostro avversario di andare a segno con un attacco più duro per poterci mettere K.O. In fretta.
Questa meccanica ad una prima analisi del gameplay sembra tornerà anche nel sesto episodio, tuttavia è bene notare che la barra della vita dei combattenti appare divisa in più sezioni, che a ognuno di essi corrisponda una differente influenza della Reverse Rage?

Critical Edge

Queste speciali mosse pittoresche e scenografiche hanno fatto la loro comparsa in Soulcalibur V, e consistono in una sorta di attacco finale che ci chiede non solo uno specifico input, uguale per tutti i personaggi, ma anche di consumare una parte della barra speciale che si carica combattendo.

Sembra che anche le Critical Edge faranno un loro ritorno e vengono infatti mostrate più volte all’interno degli stralci di gameplay, pare però che richiederanno semplicemente la pressione di un singolo tasto per essere attivate.

Soul Charge

Una meccanica che è finita per essere tralasciata negli ultimi capitoli, il Soul Charge fa capolino all’interno del gameplay mostrato alla PSX. In passato questa mossa permetteva ai personaggi di “caricarsi” sfruttando l’energia del proprio corpo, in questo modo alcuni attacchi avrebbero ottenuto peculiari caratteristiche, ma il lungo tempo di caricamento esponeva a possibilità di contrattacchi dell’avversario.

In Soulcalibur VI sembra invece che il Soul Charge venga attivato per mezzo di un attacco e costi parte della barra speciale che andrà diminuendo man mano durante lo stato di potenziamento. I benefici che se ne traggono paiono però valere davvero la spesa, sembra infatti che oltre a potenziare alcuni attacchi in modo peculiare questa nuova versione del potenziamento ci permetta persino di fare danni attraverso la parata dell’avversario!

Queste sono per ora le principali meccaniche che traspaiono dai gameplay mostrati, sicuramente il team di sviluppo tiene in serbo ancora molto per rilasciare informazioni aggiuntive in futuro.
Ricordiamo inoltre che tutto quanto detto sopra potrebbe essere soggetto a diversi cambiamenti essendo il gioco ancora in lavorazione.

Da questi primi scorci sul gioco c’è molto di buono in cui sperare, Soulcalibur  è stata una serie in grado non solo di attrarre appassionati del genere picchiaduro, ma anche di coinvolgere chi è più estraneo a questo mondo grazie all’intuitività di gioco e alle molteplici modalità che possono intrattenere anche offline.
Questa volta sembra che il team Project Soul sia focalizzato molto anche sulla trama e questa non può che lasciar presumere in una ricchezza di contenuti anche per il giocatore singolo.

Tenete gli occhi aperti anime guerriere, le sorprese nei prossimi mesi potrebbero essere molte!

Scritto da
Michele inizia a giocare grazie al NES. Nel tempo ha potuto maturare una buona conoscenza videoludica che spazia in molti ambiti, merito della varietà di titoli giocati. Appassionato principalmente di Action e Picchiaduro è cresciuto con numerosi platform e gdr a fargli compagnia. Fa parte da qualche anno della comunity competitiva italiana di Super Smash Bros.

Vota!

0 0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>