Just Dance 2016 presentazione brani al Gamescom

In occasione di Gamescom, Ubisoft ha annunciato nove nuovi brani per Just Dance 2016, oltre a una nuova modalità per le console di nuova generazione, basata sul playback e chiamata “Showtime”. Just Dance 2016 sarà disponibile dal 22 ottobre nei territori EMEA per tutte le piattaforme dotate di sensori di movimento.

La nuova modalità Showtime consentirà ai giocatori di mostrare la star che è in loro creando e condividendo video musicali* davvero unici, registrando le proprie performance mentre canteranno in playback e si esibiranno al ritmo dei brani inclusi nel gioco. I video musicali includeranno creativi elementi grafici e riferimenti alla cultura popolare, dando vita a un’atmosfera unica e originale per ogni brano. La modalità Showtime sarà disponibile per Nintendo Wii U, Xbox One e PlayStation 4 e richiederà rispettivamente un WiiU GamePad, Kinect per Xbox One e PlayStation Camera.

Just Dance 2016 includerà oltre 40 nuovi brani di artisti del calibro di Mark Ronson e Bruno Mars, Jason Derulo, Meghan Trainor, Lady Gaga, Calvin Harris e John Newman. In occasione di Gamescom sono stati svelati alcuni nuovi brani:

Durante Gamescom si disputerà dal 6 al 9 agosto la seconda qualificazione live per la Just Dance World Cup, presso lo stand della eSports World Cup (Hall 10.1, stand A-046) dalle 9:00 alle 20:00. Il campione si qualificherà per la finalissima della Games Week di Parigi a ottobre.

Per tutte le ultime novità su Just Dance 2016 e l’applicazione Just Dance Controller, tra cui maggiori informazioni sulla demo, visitare www.justdancegame.com. Segui Just Dance su Facebook e Twitter e usa l’hashtag #JustDance2016.

Link YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=SSPTADLiSnI (Mash-Up trailer), https://www.youtube.com/watch?v=-j_ISBtoMDU (Showtime trailer).

* Possono applicarsi termini e condizioni d’uso particolari.

Informazioni su Andrea R. 1984 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*