Il nuovo trailer di lancio di Generation Zero è ora disponibile

Le macchine conquisteranno le nostre console il 26 marzo

Generation_Zero
Generation_Zero

Il trailer di lancio di Generation Zero, pubblicato oggi da THQ Nordic, si focalizza sulle misteriose macchine, sul lavoro di squadra, sugli ambienti atmosferici e altro ancora. Un vasto open world, da giocare in single player o con i tuoi amici, ti aspetta! Generation Zero sarà disponibile il 26 marzo su PC, PlayStation 4 e Xbox One (inclusa Xbox One X).

A proposito di Generation Zero
Immergiti in un incredibile gioco ambientato in un vasto open world. In questa rivisitazione della Svezia degli anni ’80, delle macchine ostili hanno invaso la campagna serena e devi combattere per svelare il mistero di ciò che sta realmente accadendo. Utilizzando tattiche di guerriglia collaudate in battaglia, sarai in grado di attirare, paralizzare o distruggere i nemici in intense e creative battaglie.
Gioca da solo o fai squadra con un massimo di tre amici in multiplayer co-op. Collabora e combina le tue abilità uniche per abbattere nemici, sostenere gli amici in difficoltà e condividere il bottino dopo aver sconfitto un nemico.
Tutti i nemici sono simulati in modo persistente nel mondo di gioco e vagano per il paesaggio con un unico intento. Se riesci a distruggere un componente nemico specifico, che si tratti di armature, armi o equipaggiamenti sensoriali, il danno è permanente. I nemici porteranno quelle cicatrici finché non incroceranno nuovamente il tuo cammino.

Esplora un vasto open world, realizzato grazie all’Apex Engine, caratterizzato da un ciclo giorno/notte completo con condizioni meteorologiche imprevedibili, un complesso comportamento dell’IA, balistica simulata, acustica altamente realistica e una colonna sonora anni ’80. In Generation Zero, dovrai sopravvivere per vincere.

Informazioni su Tommaso Vitali (Tommy gu) 114 Articoli
La sua passione cominciò anni fa, con i più famosi idraulici italiani: Mario Bros. Gli anni passano, ma la voglia di giocare e intraprendere nuove sfide non si è mai spenta, perché lui è un giocatore e lo sarà per sempre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*