Follow
Gamepare > Home > ICY: Frostbite Edition > ICY: Frostbite Edition – Recensione

ICY: Frostbite Edition – Recensione

Girovagando tra i ghiacciai devi sopravvivere

Il mondo è stato colpito da una catastrofe di portata bibliche. Siamo in piena era glaciale e il pianeta è in una sorta di gelida desolazione.
Gli esseri umani sopravvissuti si sono organizzati in clan e vivono come nomadi organizzati in grandi famiglie, con un capo e una gerarchia molto ferrea. Si spostano di luogo in luogo in cerca di animali da cacciare ma anche di vecchie tecnologie del passato in grado di aiutarli a sopravvivere.

ICY Frostbite Edition screenshot 1
Noi vestiremo i panni di uno di questi nomadi che purtroppo soffre di amnesia da almeno due lunghi anni e non  ricorda più nulla se non il sogno di un luogo lontano e pieno di speranza.
A complicare le cose ci si mettono anche i Cavalieri Rossi ossia una sorta di esercito di disperati che sta spingendo i nomadi sempre più a sud.
Ci ritroveremo quindi a girovagare senza un capo e con la responsabilità di salvare la nostra gente incalzati da una gang molto agguerrita.

ICY Frostbite Edition screenshot 2
Questo è ICY: Frostbite Edition, RPG apocalittico di Inner Void. Creeremo il nostro personaggio impostando le caratteristiche Corpo, Mente e Carisma, e alcune sotto abilità come la Dialettica o l’abilità nell’esplorazione. In questo modo le stats andranno ad influenzare la nostra partita così come il nostro comportamento  e le nostre scelte in game.
Se avremo un personaggio forte fisicamente avremo più resistenza nelle avversità ma le nostre facoltà psicologiche per trattare con i membri del gruppo saranno deficitarie e viceversa. Dovremo pianificare al meglio come costruire il nostro personaggio altrimenti in alcuni momenti potremo risentire della frustrazione di alcune caratteristiche troppo basse.
Nel prologo che funge da tutorial potremo comunque renderci conto al meglio di questo tipo di gameplay fortemente volto alla strategia.

ICY Frostbite Edition screenshot 3
Il mondo di gioco è vastissimo pur non essendo 100% open world. Ci saranno foreste, città abbandonate e moltissimi villaggi in cui potremo commerciare con i vari sopravvissuti.
Il mondo di gioco è ricco di location segrete che possono influenzare la trama e quindi la giocabilità è molto alta visti questi bivi narrativi. I fondali sono realizzati magistralmente e la mancanza del 3D non si sente minimamente.
I personaggi sono ben caratterizzati sia nell’aspetto che nei tratti caratteriali e quindi ognuno sarà croce e delizia per un capoclan come nel vostro caso. I dialoghi proprio per questa caratteristica intrinseca sono molto ben scritti e profondi, sembrando quasi un romanzo.
Il combat system è basato su una griglia in cui potremo pianificare agguati, fughe o scontri a distanza o corpo a corpo. La pianificazione e la tecnica sono fondamentali, altrimenti finiremo con il nostro party completamente decimato.

ICY Frostbite Edition screenshot 4
ICY: Frostbite Edition è una sorta di remaster del primo titolo introduce e  un profondo sistema di crafting e tutta una serie di bonus e malus in combattimento che rendono gli scontri ancora più avvincenti. Sono stati introdotti anche degli spezzoni di trama inediti, oltre alla correzione di diversi bug.
Un gioco intrigante che, superati i primi ostacoli dovuti a qualche carenza tecnica, diverte e fa riflettere grazie alla trama e ai dialoghi di altissimo livello.

Scritto da
Videogiocatore fin dalla più tenera età ha cominciato con le classiche 500 lire nei cabinati delle sale giochi per arrivare a possedere ogni tipo di macchina da gioco in circolazione, provenienti da tutto il mondo. Non disdegna provare nessun tipo di gioco, perfino il simulatore di sassi.

Dite la vostra!

0 0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>