Gli sviluppatori di Sinking City ci propongono un nuovo video

Sinking City

Bigben e Frogwares studio presentano il nuovo video developer diary che rivela quanto il team di sviluppo sia riuscito ad addentrarsi nel mondo H.P. Lovecraft e di come lo abbia riprodotto in The Sinking City.

“L’emozione più antica e più forte dell’umanità è la paura, e il tipo più antico e più forte di paura è la paura dell’ignoto.”  H. P. Lovecraft

H.P Lovecraft è uno scrittore Americano conosciuto a livello mondiale per le sue fantastiche storie incentrate attorno al mito dei Grandi Antichi, potenti e malvagi creature semi-divine dove Cthulhu è la creatura più emblematica e rappresentativa. Gli uomini sono insignificanti granelli di polvere in un universo soggetto alla volontà di queste entità ciclopiche e dei loro tirapiedi che stanno costantemente riaffermando il loro posto sulla Terra. Questo universo immaginario ha ispirato molte opere, film, romanzi e giochi, ed è una scenografia ideale per un videogioco di avventura e investigazione ambientato in un open world.

Video Developer Diary:

The Sinking City interpreta e sviluppa i temi che Lovecraft ha esplorato: la paura dei mostri, la ricerca delle verità occulte e la follia. Nel gioco, i giocatori entrano nei panni di un detective privato che indaga sulla scomparsa di una spedizione nella città immaginaria di Oakmont, nel Massachusetts. Oakmont è una città che sta vivendo inondazioni senza precedenti a causa di forze soprannaturali, lasciando una grande parte della città sommersa. Sulla sua strada i giocatori incontreranno società segrete, pericoli, intrighi e creature mostruose.

“Non c’è morto che può mentire in eterno, e in strani eoni anche la morte può morire” – H.P. Lovecraft

The Sinking City è attualmente in sviluppo e sarà disponibile per PC e console.

Informazioni su Game Tag 415 Articoli
Il gamertag il sopranome online di un utente presente nel multiplayer. Nato con i primi giochi multiplayer online è il riconoscimento perfetto per le persone che si voglio far notare nella community.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*