Il Free-to-Play LOST REAVERS arriva su Nintendo Wii U

LOST REAVERS è un intenso gioco in cooperativa per 4 giocatori, che dovranno collaborare per trovare un tesoro nascosto al termine di ciascun dungeon e riportarlo al punto di recupero! Ma durante questa avvincente caccia al tesoro, non mancheranno i pericoli, come trappole, nemici e boss di fine livello, che cercheranno di fermare il quartetto in ogni modo. E per aumentare la sfida, uno dei quattro audaci avventurieri dovrà riportare il tesoro al punto di recupero e cercare di sopravvivere usando solo l’ingegno e i suoi amici!

I giocatori potranno affrontare l’avventura, scegliendo uno dei quattro personaggi disponibili, ognuno dotato di caratteristiche specifiche: Sayuri, una moderna samurai armata di spada; Dwayne, un energumeno dotato di artiglieria pesante; Victoria, un’affascinante ragazza con due letali pistole e un quarto personaggio misterioso, che indossa una maschera ed elimina i suoi avversari con una vasta gamma di armi!

I giocatori dovranno affrontare più livelli, ognuno dotato di nuovi avversari e boss. Spaziando da antiche rovine a una metropoli moderna, fino a un imponente castello medievale, LOST REAVERS offrirà un numero illimitato di ore di divertimento grazie a un’esperienza di gioco assolutamente unica. Inoltre, durante l’avventura, i giocatori potranno ottenere nuove armi, potenziare le abilità dei propri personaggi e imparare a evitare le trappole. Ma per vincere, bisognerà avere al proprio fianco una squadra sempre unita e determinata!

LOST REAVERS è il primo gioco di BANDAI NAMCO Entertainment per Nintendo Wii U a essere disponibile in formato Free-to-Play.

La Open Beta durerà dal 14 al 28 aprile 2016, data in cui sarà finalmente disponibile la versione completa del gioco (le date non sono ancora definitive).

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2491 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*