F1 2019 Legends Edition da ora è possibile usufruire dell’accesso anticipato

F1 2019 Legends Edition

Mentre la battaglia si intensifica nel FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP 2019, i giocatori possono ora affrontare i propri rivali con il lancio di F1 2019. Pubblicato due mesi prima rispetto ai precedenti capitoli, i giocatori che hanno acquistato la F1 2019 Legends Edition, possono ora usufruire dell’accesso anticipato di tre giorni su PlayStation 4, Xbox One (inclusa Xbox One X) e PC Windows (DVD e tramite Steam).

Con il ciclo di sviluppo più lungo di qualsiasi gioco di F1 di Codemasters, F1 2019 presenta una serie di primati tra cui il FIA Formula 2 Championship 2018 in cui i giocatori possono competere al fianco dei debuttanti di F1: Lando Norris, George Russell e Alexander Albon. Il gioco viene lanciato con la F2 Feeder Series; un’introduzione basata su scenari che alterano l’esito del gioco in base al successo, alle azioni e alle risposte del giocatore. La stagione F2 2019 verrà aggiunta tramite download digitale gratuito più avanti nel corso dell’anno.

Un altro primato è il transfer dei piloti nella Career Mode e si verifica principalmente alla fine di ogni stagione. Stelle affermate tra cui l’attuale campione del mondo di F1, Lewis Hamilton e l’arcinemico, Sebastian Vettel possono formare una partnership improbabile o continuare a scontrarsi in squadre completamente nuove. Tutti i nuovi contratti sono basati sulle performance, quindi avrai l’opportunità di firmare per un title contender con una serie di risultati importanti o essere relegato in una squadra i cui obiettivi sono molto meno ambiziosi.

F1 2019 presenta 18 auto d’epoca che celebrano ogni decennio dagli anni ’70 fino al 2010. I giocatori possono rivivere grandi momenti del passato con le auto più performanti della loro generazione, tra cui la Lotus 72D del 1972, la McLaren MP4/4 del 1998, la Williams FW18 del 1996 a la Red Bull RB6 2010. Inoltre, la F1 2019 Legends Edition include la McLaren MP4/5B di Alain Prost e la Ferrari F1-90 di Ayrton Senna del 1990 insieme alla McLaren MP4-25 e alla Ferrari F10, che fanno parte della F1 2019 Anniversary Edition in arrivo il 28 giugno. I giocatori possono anche personalizzare un’auto del 2019, creata in collaborazione con Ross Brawn e Pat Symonds, con una serie di livree e competere online in modalità Multiplayer.

Con la continua crescita della F1 New Balance Esports Series, i giocatori possono tenersi aggiornati con le ultime notizie, i dettagli degli eventi, guardare i livestream e gli highlights in tutta la nuova area Esports presente nel gioco. Nel corso dell’anno, i giocatori che desiderano competere e che vogliono provare a vincere un posto in uno dei dieci team di F1 possono registrarsi e prendere parte alle gare future grazie al gioco.

“Siamo assolutamente lieti dell’inclusione della F2, di Senna e Prost, del transfer dei piloti nella Career Mode, delle nuove e importanti aggiunte al franchise di F1 e dell’integrazione delle gare di campionato e degli Esport di F1 per i fan che vogliono gareggiare in modo competitivo,” ha dichiarato Paul Jeal, F1 Franchise Director presso Codemasters. “I transfer dei piloti, in particolare, sono l’aggiunta che i nostri giocatori bramano da diversi anni ed è fantastico avere ora questa funzionalità integrata nella nostra Career mode e sfruttare i cambiamenti delle regole stagionali, introdotti in F1 2018, per creare storyline uniche di stagione in stagione.”

“Il tempo di sviluppo extra ha permesso al team di migliorare e aggiungere diverse nuove funzionalità,” ha dichiarato Lee Mather, F1 2019 Game Director presso Codemasters. “L’aggiunta della F2, completa delle sue regole e dei weekend di gara unici, offrirà agli appassionati di corse una nuova esperienza e siamo particolarmente orgogliosi del miglioramento visivo di piste chiave tra cui Monaco e Bahrain, con tutti i nuovi effetti di illuminazione notturna. Il lancio anticipato, rispetto agli scorsi anni, consentirà ai nostri fan di affrontare i propri rivali due mesi prima rispetto alle stagioni precedenti e non vediamo l’ora che i giocatori possano provare il gioco finale.”

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2491 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*