Emergency 5 – Recensione

Operare tra incidenti, incendi e emergenze di qualsiasi tipo è possibile con Emergency 5, titolo nel quale ci caleremo nella parte di un centro operativo di emergenza, intenti a dirigere le nostre squadre di soccorso sui luoghi dell’accaduto e salvare molte vite.

Dopo 8 anni dall’uscita di Emergency 4, la serie torna nelle mani della Sixteen Tons Entertainment con Emergency 5, titolo con cui il team di sviluppo ha rinnovato il motore del gioco, dotandolo di una nuova interfaccia grafica in un mondo simil-open world.

In precedenza lo sviluppo era stato ceduto alla Quadriga Games sempre per conto di Deep Silver, che aveva rilasciato la versione di Emergency 2012, titolo per il quale erano stati creati anche alcuni DLC annuali che espandevano il gioco con nuove missioni.

emergency5_screenshot6

Tornando ad Emergency 5, avviando la partita ci troveremo nel tutorial il quale ci farà familiarizzare con il gioco provando fin da subito quasi tutte le unità a disposizione e i vari strumenti adibiti al salvataggio. Dopo il tutorial, che fa già parte dell’azione principale del gioco, potremo iniziare con la nostra prima missione: ci verrà infatti chiesto di salvare le persone coinvolte in un incidente tra un tram e un camion-cisterna, portandoci così nel vivo dell’azione.

Fin da subito il controllo delle unità risulta ben studiato: l’utilizzo del mouse, oltre alla possibilità di avvicinare o ruotare la prospettiva, aiutano a eseguire correttamente le azioni di pronto soccorso, che nelle prime missioni risulteranno facili da completare.

Oltre a compiere interventi di soccorso, ci troveremo anche a svolgere missioni in cui dovremo inseguire criminali in fuga dopo una rapina oppure a fare i conti con un ordigno bellico inesploso rinvenuto durante uno scavo nel centro della città.

Proseguendo nel gioco, Emergency 5 ci porterà alla scoperta delle città di Berlino, Amburgo e Monaco, luoghi per i quali gli sviluppatori hanno cercato di riprodurre le ambientazioni il più possibile simile alla realtà.

La grafica di questo titolo è stata completamente rinnovata, e fin da subito noteremo i dettagli delle località dove effettueremo le nostre missioni. Segnaliamo però ancora che i movimenti delle persone risultano sempre un po’ robotizzati.

Per il resto il gioco soddisfa le aspettative della serie Emergency, introducendo sia la possibilità di gioco in multiplayer co-op fino a 4 giocatori, sia la possibilità di creare i propri livelli a piacimento grazie all’editor incluso.

emergency5_screenshot5

Abbiamo atteso fino a questo momento per la realizzazione di questa recensione in quanto la versione precedente aveva problemi di stabilità risolti poi con la versione 1.2.2. Attualmente invece non notiamo problemi grafici o altri problemi di stabilità che impattino sul gameplay.

Da segnalare il doppiaggio in Italiano che rende il titolo ancora più interessante e giocabile per chi non gradisce leggere a video i sottotitoli. In questo modo inoltre le spiegazioni impartite dal centro operativo riescono a essere chiare e precise per dare fin da subito l’emozione di essere un vero soccorritore.

Tutto sommato Emergency 5 riprende le dinamiche dei precedenti capitoli rinnovato però dal motore grafico che porterà sicuramente i fan della serie all’acquisto di questo capitolo.

Informazioni su Andrea R. 1984 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*