The Witcher 3: Wild Hunt vincitore del Drago D’oro 2016, ecco i dettagli

The Witcher 3: Wild Hunt il vincitore assoluto del Drago d’Oro 2016, il Premio Italiano del Videogioco che celebra e promuove il valore artistico e culturale del medium videoludico, promosso da AESVI – l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi – con il sostegno di tre partner d’eccezione: Ford, main partner, Unieuro, partner retail, e Radio Deejay, radio ufficiale.
Nel corso della serata di premiazione, che si è tenuta ieri sera presso il Tempio di Adriano a Roma, è stato annunciato il verdetto della Giuria del Drago d’Oro e del pubblico italiano di videogiocatori, che tra i migliori titoli usciti nel 2015 hanno eletto The Witcher 3: Wild Hunt come Videogioco dell’Anno e come vincitore del Premio Speciale del Pubblico. I due importanti premi sono stato consegnati nelle mani del Game Director del gioco, Konrad Tomaszkiewicz, ospite speciale del Drago d’Oro.
Sviluppato dallo studio polacco CD PROJEKT RED e pubblicato da Bandai Namco Entertainment su PC, PlayStation 4 e Xbox One, The Witcher 3: Wild Hunt è un gioco di ruolo di nuova generazione ispirato ai romanzi dello scrittore Andrzej Sapkowski e ambientato in un universo aperto, caratterizzato da un’ambientazione fantasy mozzafiato in cui ogni scelta comporta delle conseguenze. In The Witcher 3: Wild Hunt il giocatore indossa i panni di un esperto cacciatore di taglie, Geralt di Rivia, incaricato di trovare una ragazza oggetto di una profezia in un mondo disseminato di città mercantili, isole abitate da pirati, pericolosi valichi di montagna e caverne da esplorare.
Per il Drago d’Oro Italiano, sezione del Premio volta a dare rilievo all’eccellenza videoludica Made in Italy, ad aggiudicarsi la statuetta come Miglior Videogioco Italiano è stato N.E.R.O.: Nothing Ever Remains Obscure, sviluppato dal talentuoso studio di sviluppo romano Storm in a Teacup.

Una novità di quest’anno è stata l’introduzione del premio al “Videogioco più innovativo”, che mira a riconoscere i titoli che in qualche modo hanno alzato l’asticella sia per contenuti originali che per meccaniche di gioco. La statuetta è stata consegnata all’acclamato Her Story. Altra novità è stata l’inserimento del premio Miglior Videogioco per la Famiglia, che premia il miglior videogioco destinato a bambini e genitori, che è stato vinto da Disney Infinity 3.0.
Sulla base delle rilevazioni GfK, società leader nel settore delle ricerche di mercato, FIFA 16 si è aggiudicato la statuetta di Videogioco più Venduto nell’anno 2015, ennesima prova di quanto l’Italia ami il calcio in tutte le sue declinazioni, compresa quella videoludica.

L’elenco completo dei vincitori di ognuna delle 23 categorie del Drago d’Oro 2016.

VIDEOGIOCO DELL’ANNO
The Witcher 3: Wild Hunt
Publisher: Bandai Namco Entertainment

PREMIO SPECIALE DEL PUBBLICO
The Witcher 3: Wild Hunt
Publisher: Bandai Namco Entertainment

VIDEOGIOCO PIÙ VENDUTO
FIFA 16
Publisher: Electronic Arts

VIDEOGIOCO PIÙ INNOVATIVO
Her Story
Publisher: Sam Barlow

MIGLIOR APP
Her Story
Publisher: Sam Barlow

MIGLIOR COLONNA SONORA
Ori and the Blind Forest
Publisher: Microsoft

MIGLIOR GAMEPLAY
Bloodborne
Publisher: Sony Computer Entertainment

MIGLIOR GRAFICA
The Order 1886
Publisher: Sony Computer Entertainment

MIGLIOR PERSONAGGIO
Maxine Caulfield (Life is Strange)
Publisher: Square Enix – distribuito da Koch Media

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Life is Strange Publisher: Square Enix – distribuito da Koch Media

MIGLIOR VIDEOGIOCO DI AZIONE / AVVENTURA
Batman: Arkham Knight
Publisher: Warner Bros. Entertainment Italia

MIGLIOR VIDEOGIOCO DI CORSE
Forza Motorsport 6
Publisher: Microsoft

MIGLIOR VIDEOGIOCO DI RUOLO
The Witcher 3: Wild Hunt
Publisher: Bandai Namco Entertainment

MIGLIOR VIDEOGIOCO DI STRATEGIA
StarCraft II: Legacy of the Void
Publisher: Blizzard Entertainment

MIGLIOR VIDEOGIOCO INDIE
Her Story
Publisher: Sam Barlow

MIGLIOR VIDEOGIOCO PER LA FAMIGLIA
Disney Infinity 3.0
Publisher: The Walt Disney Company Italia

MIGLIOR VIDEOGIOCO PLATFORM
Ori and the Blind Forest
Publisher: Microsoft

MIGLIOR VIDEOGIOCO SPARATUTTO
Splatoon
Publisher: Nintendo

MIGLIOR VIDEOGIOCO SPORTIVO
Rocket League
Publisher: Psyonix

DRAGO D’ORO ITALIANO MIGLIOR VIDEOGIOCO ITALIANO
N.E.R.O.: Nothing Ever Remains Obscure
Developer: Storm in a Teacup

MIGLIOR GAME DESIGN
In Verbis Virtus
Developer: Indomitus Games

MIGLIOR REALIZZAZIONE ARTISTICA
N.E.R.O.: Nothing Ever Remains Obscure
Developer: Storm in a Teacup

MIGLIOR REALIZZAZIONE TECNICA
RIDE
Developer: Milestone

Informazioni su Andrea R. 1984 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*