Gamepare > Home > News > Cosa è realmente successo a Scalebound? Perché è stato cancellato?

Cosa è realmente successo a Scalebound? Perché è stato cancellato?

Phil Spencer (divisione Xbox) e Kenichi Sato (CEO Platinum Games) ci dicono la loro
Scalebound Cancellazione

Dopo la cancellazione del progetto Fable Legends e la chiusura dello studio Lionhead Studios, non pensavo succedesse ancora, invece un’altra esclusiva Xbox e Windows PC viene cancellata.

Nella giornata di ieri ci sono stati diversi rumor sulla chiusura del progetto Scalebound, per di più dopo che in precedenza Kenichi Sato CEO di Platinum Games aveva dichiarato che voleva creare 3 nuove IP nei prossimi 3 anni (Fonte: Blog Ufficiale Platinum Games).

Ma cosa è realmente successo a Scalebound? Perché è stato cancellato?

Scalebound, è stato annunciato all’E3 2014 dal Director Hideki Kamiya, durante lo show Xbox. Successivamente ogni anno hanno presentato il progetto con nuove migliorie fino ad arrivare al 9 Gennaio 2017 dove viene annunciata la sua cancellazione.

Il sito scaleboundgame.com, recita che non è stata una scelta facile, ma Microsoft Studios ha deciso di terminare lo sviluppo di Scalebound. Microsoft però per l’anno 2017 ha in serbo altri titoli come “Halo Wars 2”, “Crackdown 3”, “State of Decay 2”, “Sea of Thieves” e altre grandi esperienze per nostri fan.

Phil Spencer, capo della divisione Xbox risponde ad un tweet nel seguente modo:

<< E’ stata un difficile decisione, ma crediamo che sia il risultato migliore per i giocatori di Xbox, in ogni caso deludente. Sono confidente nella lineup dei 17 titoli che rimane il nostro focus >>

 

Sul sito di Platinum Games il CEO Kenichi Sato replica in questo modo:

Ci spiace comunicare che il 9 gennaio 2017 Microsoft Studios ha annunciato la cancellazione di Scalebound. Siamo molto delusi che le cose finiscono in questo modo, soprattutto perché sappiamo che molti dei nostri fan erano in attesa di questo gioco, tanto quanto noi.

In futuro ci impegneremo a offrirvi giochi di alta qualità, a cominciare da NieR: Automata a marzo e includendo prossimamente prodotti come Granblue Fantasy Project Re:Link e Lost Order.

Noi continueremo a lavorare duramente per soddisfare le vostre aspettative e speriamo possiate continuare a supportarci.

Cosa ne pensate di questa cancellazione?

Scritto da
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Dite la vostra!

0 0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi HTML tag e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>