Cartoon Network: Battle Crashers – Recensione

Cartoon Network ogni giorno ci delizia con cartoni animati particolari rivolti principalmente alla fascia dei più giovani. I personaggi come Mordecai e Rigby (Regular Show),  Gumball e Darwin (Lo Straordinario mondo di Gumball), Finn e Jake (Adventure Time), Uncle Grandpa, Steven Universe e Clarence, vengono raccolti in un unico gioco chiamato Cartoon Network: Battle Crashers. Questo titolo prodotto dalla software house indipendente Magic Pockets, e distribuito da GameMill Entertainment, porta con se un gameplay ricco di ambienti e personaggi oltre ad una buona dose di ripetitività.

Passando alla recensione di Cartoon Network: Battle Crashers troveremo ben poca trama all’interno del titolo, il quale catapulta il videogiocatore in una sorta di beat’em up non troppo decente. All’avvio del gioco vedremo Uncle Grandpa intendo a guidare/dormire nel suo camper, quando una mano misteriosa cambia la marcia del mezzo mettendola su “Break Dimensions”. Il camper inizia così a sfondare i muri degli universi raccogliendo i vari personaggi, sino a concludere la sua corsa nel mondo di Clarence.

Iniziamo a salvare l’universo 

Partiremo così ad avventurarci nel mondo di Clarence, alla ricerca di misteriosi oggetti da recuperare. Ogni ambiente a tema dei personaggi di Cartoon Network è composto da 3 livelli ciascuno, e una volta superati potremo passare al mondo successivo. Ogni livello è caratterizzato da un gameplay a scorrimento verticale dove dovremo distruggere i nemici con le armi in nostro possesso. Ogni volta che elimineremo i nemici o oggetti sparsi per il livello, collezioneremo diamanti e frutta che ci serviranno per aumentare il livello dei personaggi  o, in alternativa, a recuperare energia nel caso fossimo a corto.

Come spiegato in precedenza i mondi sono composti da 3 livelli così suddivisi: i primi 2 a scorrimento verticale, il terzo legato al BOSS finale che dovremo distruggere per passare al mondo successivo. Ad ogni livello sbloccheremo anche nuovi personaggi con potenzialità diverse, e da utilizzare nei vari mondi proposti dal gioco. Sbloccare i personaggi sarà abbastanza facile, ma successivamente dovremo potenziali con nuovi attacchi speciali, il ché complica il tutto.

Per potenziare i personaggi, come anticipato, dovremo raccogliere i diamanti che verranno rilasciati dai nemici eliminati. In questo modo potremo salire di livello e sbloccare potenziamenti speciali.

Cartoon Network: Battle Crashers è caratterizzato dalla possibilità di giocare in 4 giocatori contemporaneamente e questo, anche se il titolo presenta situazioni di gioco molto ripetitive, vi darà comunque la possibilità di divertirvi in compagnia. Purtroppo, come in molti giochi per bambini, la possibilità di giocare in multiplayer online è assente.

La grafica è completamente in stile cartoonesco dei personaggi di Cartoon Network, dove i dettagli non sono trascurati. Gli ambienti di gioco hanno stile e completezza. Il sonoro invece risulta a volte fastidioso dove le musiche, quasi assenti, non riescono a valorizzare il comparto grafico.

In conclusione, questo titolo non vi darà ore di divertimento ma qualche allegro minuto di co-op in compagnia. Se volete giocarlo da soli allora sappiate che abbandonerete il gioco dopo i primi livelli.

 

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2614 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*