BANDAI NAMCO annuncia Little Nightmares II: paura del buio?

Little Nightmares II

BANDAI NAMCO Entertainment Europe annuncia Little Nightmares II, il nuovo capitolo dell’acclamato franchise, preparati a tornare nel mondo disturbante e intenso di Little Nightmares.

Prodotto in collaborazione con Tarsier Studios, Little Nightmares II segue la storia di Mono, un giovane ragazzo intrappolato in un mondo distorto dalla trasmissione ronzante di una lontana torre di segnalazione. Con Six, la ragazza nel cappotto giallo, dovranno partire alla scoperta dei terribili segreti del mondo, stando sempre attenti ai mostruosi residenti che cercheranno costantemente di catturarli.

In Little Nightmares II, i giocatori prenderanno il controllo di Mono, mentre Six – la protagonista del primo gioco – agirà controllata dal computer. La relazione tra i due ragazzini giocherà un ruolo fondamentale nella storia del gioco e svelerà nuove meccaniche con i due che dovranno lavorare insieme per attraversare il mondo.

In alcuni punti del gioco, Mono sarà anche in grado di brandire diversi oggetti raccolti nell’ambiente – una nuova meccanica di Little Nightmares II che aggiunge un livello ulteriore di complessità alla risoluzione dei puzzle e degli incontri/scontri con i nemici. Ci saranno momenti in cui restare nascosti e muoversi nell’ombra resterà la migliore opzione e altre situazioni in cui i giocatori dovranno pensare in fretta per salvare Mono e Six.

Oltre alle nuove meccaniche di gameplay, i giocatori si avventureranno anche al di fuori delle Fauci (l’ambiente del primo gioco), esplorando nuovi ambienti, inclusa un’oscura landa selvaggia, e fronteggiando nuovi nemici, come la crudele Teacher.

Little Nightmares II sarà disponibile nel 2020 per PlayStation 4, Xbox One, PC Digital e Nintendo Switch. Il franchise di Little Nightmares include Little Nightmares, Little Nightmares II e il gioco mobile, Very Little Nightmares, disponibile per iOS.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2520 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*