Aperti i pre-order di Man of Medan

The Dark Pictures Anthology Man of Medan

BANDAI NAMCO Entertainment Europe e Supermassive Games sono lieti di confermare che il primo titolo di The Dark Pictures Anthology, Man of Medan, sarà disponibile dal 30 agosto 2019 per PlayStation 4, Xbox One e PC Digital.

Man of Medan è prenotabile da oggi e (presso alcuni rivenditori selezionati) sarà possibile ottenere l’accesso fin dal giorno di lancio, come bonus pre-order, al Curator’s Cut, un percorso alternativo con una nuova prospettiva.

Sbloccabile dopo aver completato il gioco almeno una volta, il Curator’s Cut (che sarà reso disponibile gratuitamente a tutti i giocatori in una data successiva) offre:

  • Una nuova prospettiva con personaggi alternativi negli scenari già giocati.
  • Nuove scelte e decisioni in ogni scena in grado di poter cambiare la storia in diversi modi.
  • Nuove scene e nuovi segreti non inclusi nell’esperienza originale.

Il Curator’s Cut è diverso da un classico contenuto Director’s Cut in quanto dà al giocatore molti modi per influenzare direttamente la storia e il suo esito. I giocatori vedranno e cambieranno gli eventi e i rapporti dal punto di vista dei personaggi che non erano sotto il proprio diretto controllo nella prima sessione di gioco”, ha dichiarato Pete Samuels, produttore esecutivo di Supermassive Games per The Dark Pictures Anthology. “Aggiunge un nuovo livello nel modo in cui il giocatore comprende la storia e interagisce con essa in modo inedito, e siamo davvero felici di poterlo offrire ai giocatori.”

The Dark Pictures Anthology: Man Of Medan sarà disponibile dal 30 agosto 2019 in versione retail e digitale per PlayStation 4 e Xbox One. Sarà anche disponibile per PC Digital. Man of Medan sarà doppiato in inglese, francese, italiano, tedesco, spagnolo e russo.

Informazioni su Andrea Raso (Andrea West) 2505 Articoli
All'inizio era pong, poi c'è stato l'avvento di Wolfestein 3D ed ora Assassin's Creed. Ogni volta che provava un gioco voleva scoprire cosa passava per la testa al team che ci ha lavorato. Appassionato fin da piccolo al mondo dei videogiochi non si stacca mai dal suo gamepad.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*