14 esclusive in arrivo per PlayStation 4

esclusive-per-playstation-4

Diciamolo, il 2018 è partito un po’ in sordina.
Poche uscite significative (seppur di grosso calibro, come Monster Hunter World o il remake di Shadow of the Colossus) e molto hype per quello che “addavenì”.
Complici anche i grandi annunci agli ultimi E3, Paris Games Week e PSX, che hanno portato gli occhi e i cuori degli utenti PS4 verso il futuro, più che al presente.

Ma prima di annullare i prossimi impegni da qui a metà 2019, salutando vita sociale e ogni altra forma di interazione fisica, date un’occhiata all’elenco che abbiamo preparato per voi:

  1. God of War

Meglio tardi che mai! Caro Kratos, mancavi proprio sull’ammiraglia di casa Sony, ma da quando l’annuncio e diventato solida realtà (parola di Roberto Carlino), anche gli utenti più disinteressati sanno cosa succederà il prossimo 20 aprile. Le informazioni, passate con il contagoccie, ci fanno capire che il Dio della Guerra si è trasferito in Norvegia. Il motivo è ancora sconosciuto, ma siamo sicuri che ci metteremo poco a scoprire lo scopo del viaggio, e perchè Kratos si sia portato dietro suo figlio. Di sicuro non mancherà la violenza (tanta!), per un titolo che si preannuncia già come un capolavoro. A tal proposito, semplicemente meravigliosa la PS Pro dedicata al titolo.

2. Marvel’s Spider-Man

I primi video mostrati dai ragazzi di Insomniac Games ha stuzzicato i nostri sensi da ragno.
Lo studio, già papà di Ratchet & Clank, ha preso spunto senza troppi complimenti dal lavorone fatto da Rocksteady con la saga di Batman Arkham. Ma come biasimarli, ci sono tutte le carte in regola per creare un titolo indimenticabile sia a livello di trama che di giocabilità. Va detto che i videogiochi dedicati ai supereroi sono quasi sempre stati più dei fiaschi che dei titoli indimenticabili, ma il ragazzo ragno a questo giro non dovrebbe fallire, andando a soddisfare sia i suoi fan che gli appasionati di giochi open world (girare New York in totale libertà lanciando ragnatele? Perchè no…)

3. Detroit: Become Human

Ragazzi che gioco! Visto, provato e già candidato a gioco dell’anno. Sviluppato da Quantic Dream (ehm..Heavy Rain…Beyond Two Souls…), questa volta si tireranno i fili del fragile equilibrio che governa la coesistenza tra umani e androidi. Ogni scelta porta a una conseguenza precisa, molteplici i finali che ci aspettano in questa rivoluzione ambientata in un futuro prossimo, vissuti da tre punti di vista diversi.

4. Days Gone

Già per il fatto che hanno rimandato la data di uscita, l’hype è schizzato alle stelle.
Un’epidemia globale ha trasformato il mondo intero in un esercito di zombie. I rimanenti sopravvisuti dovranno combattere per la propria sopravvivenza, guardandosi le spalle non sono dalle creature malvagie, ma anche dagli esseri umani. Un open world in cui la migliore amica (nonché il mezzo più importante a disposizione) sarà la motocicletta del protagonista Deacon St John. E se l’attesa di Days Gone fosse essa stessa il piacere? Boh, nel dubbio un Campari me lo faccio volentieri.

5. Ghost of Tsushima

I creatori di InFamous sono al lavoro su un’avventura open-world d’azione davvero ambiziosa, ambientata nel Giappone feudale. Esplorerai ambientazioni mozzafiato, interagirai con personaggi storicamente accurati e ti godrai una storia ispirata alle leggende degli antichi samurai.

6. Blood & Truth

The London Heist, una delle gemme dell’ultimo PlayStation VR Worlds, è stato accolto tanto positivamente che il suo creatore si è deciso a creare un’avventura completamente nuova per PS VR ambientata nei duri bassifondi di Londra. Vivrai sparatorie intense, momenti estremamente interattivi e un’avventura in puro stile britannico, dove la quantità di accenti diversi ti farà sentire nel bel mezzo di un film di Guy Ritchie.

7. The Last of Us: Part II

Se non avete mai giocato a The Last of Us, non solo siete dei pessimi videogiocatori, ma pure delle terribili persone. Quindi, dato per scontato che abbiate giocato al titolo di Naughty Dog, sapete benissimo da soli perchè attendere con ansia il secondo capitolo di The Last of Us. Le ambientazioni, la profondità dei personaggi, e il trailer ambiguo lascia spazio a tanti dubbi e molta attesa.

8. Dreams

Tre avventure che attingono a generi diversi e si intrecciano l’una con l’altra. Lasciatevi catturare dalle creazioni della community o mettetevi per primi alla prova e liberate la vostra creatività.

9. Concrete Genie

Il protagonista di questa potente, bellissima avventura è Ash, un ragazzo che è sottoposto ad atti di bullismo da parte di alcuni ragazzi più grandi di lui. Utilizzando il sensore di movimento del Dualshock 4, si potrà dipingere sulle pareti dando vita a creature fantastiche utilizzando il pennello, e trasformando così il villaggio di pescatori semiabbandonato di Denska in un mondo vibrante di disegni colorati e interattivi.

10. Erica

Erica è una storia live action interattiva e intrigante che si aggiunge alla già ricca gamma di titoli PlayLink per PS4. Si tratta di un intenso thriller nel quale a stabilire il corso degli eventi sarà lo stesso giocatore. Identificare l’assassino riannodando i fili dei ricordi perduti di Erica, esplorare il suo mondo dando vita alla sua storia grazie allo smartphone sono solo alcune delle possibilità che permetteranno di interagire con ciò che sta accadendo sullo schermo.

11. Medievil

Sir Daniel Fortesque is back! Se ne sentiva la mancanza, è stato richiesto e ora grazie al successo della trilogia di Crash Bandicoot si è aperto il metaforico tappo. Manca solo Spyro all’appello, ma dai rumor recenti non si dovrebbe attendere molto.
Il classico per PlayStation torna in vita in questa generazione di console, con la sua avventura fuori dall’ordinario (e un po’ fuori di testa) che ha saputo porsi come icona della prima, grande console grigia.

12. Yakuza 6: The Song of Life

La brillante (e folle) saga d’azione ambientata in Giappone torna in maniera esplosiva. Yakuza 6 è un incredibile mix di esplorazione, combattimenti brutali e stupefacenti riproduzioni di città del Sol Levante. Perfetto inizio anche per i neofiti del genere.

13. Firewall: Zero Hour

Una sfida multi-giocatore tra due squadre tutta tensione per PS VR.
Scopo è l’infiltrazione nella mappa al fine di portare a termine l’obiettivo da attaccante, o la protezione strategica del proprio avamposto. Basta un colpo e si è fuori dal gioco, per una serie di partite online tutte tensione.

14. Death Stranding

Dulcis in fundo, il già annunciato (tranne la data…) capolavoro di Hideo Kojima. Il Maestro torna con un cast stellare che include Norman Reedus, Mads Mikkelsen e il regista vincitore del premio Oscar Guillermo del Toro.
Celato da una coltre di mistero, Death Stranding è un gioco d’azione senza esserlo, un gioco stealth senza esserlo, insomma, il classico gioco Kojima. Dopo aver lasciato incompleto Metal Gear Solid V, aver salutato (non benissimo) la Konami, per il Maestro si tratta di un punto zero. Tanto da dimostrare, sia per l’attesa generata sia per il nome che si porta, sinonimo di ultra qualità. Speria

Informazioni su Tommaso Ferraris (Tommy K) 157 Articoli
Il primo amore non si scorda mai, e per Tommy si tratta della prima PlayStation. Cacciatore di trofei, da vent'anni fedele all'unica sua fonte di intrattenimento videoludico. La sua collezione contiene tutte le console Sony (anche in edizione limitata) e diverse centinaia di titoli marcati PS.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*